Candidato sindaco PD a Milano

Bomba atomica su Renzi: Sala incandidabile!

Il settimanale "Panorama" domani in edicola spiega: per la Severino non potrebbe correre a Palazzo Marino perché ricopre altri incarichi pubblici

Redazione
Il dramma di Sala, si dimentica di essere candidato sindaco a Milano!

Foto ANSA

Ci risiamo. Non si sa se vincerà le elezioni, certo è che Giuseppe Sala, il candidato sindaco del Pd a Milano, sarà ricordato come Beppe “lo smemorato”. Secondo Panorama  di cui riportiamo un’anticipazione della copia in domani edicola, l'ultima "amnesia" dell'uomo di Renzi a Milano potrebbe costargli la possibilità di correre per Palazzo Marino oltre alla poltrona di consigliere d'amministrazione della Cassa depositi e prestiti che occupa (su nomina governativa) dallo scorso ottobre. Panorama rivela infatti che non risulta siano mai state protocollate le dimissioni di Sala da commissario di Expo2015, carica che lo renderebbe ineleggibile a Milano oltre che incompatibile come consigliere di una società pubblica come la Cdp.
Secondo quanto riporta il settimanale Mondadori, Sala il 28 ottobre 2015 ha firmato l'"autodichiarazione di compatibilità", necessaria alla nomina in Cdp, affermando di non ricoprire incarichi politici nazionali. Ma questo non sarebbe vero: in quel momento Sala era commissario straordinario di governo all'Expo, in piena attività, e questo lo rendeva incompatibile con il nuovo ruolo.
Secondo lo staff di Sala, interpellato da Panorama, le dimissioni "inviate al cda di Expo lo hanno fatto automaticamente decadere anche da commissario". Ma secondo quanto risulta al periodico, in base alla giurisprudenza le due cariche non cessano assieme. Al contrario, la volontà di terminare l'incarico commissariale andrebbe comunicata al governo e dovrebbe comunque seguire un "atto di pari efficacia costituzionale" rispetto a quello d'incarico: poiché Sala è stato nominato da un decreto del presidente del Consiglio, un altro decreto avrebbe dovuto notificare l'accettazione delle dimissioni, nominando contestualmente un nuovo commissario oppure sopprimere la carica.

Panorama non ha trovato traccia di questo decreto e dunque, in base alla legge Severino, Sala sarebbe incandidabile.

 

Quella odierna è solo l’ultima di una lunga serie di dimenticanze del candidato renziano che vanno dalla casa in Svizzera fino agli investimenti per milioni di euro in Romania e Puglia.

Fosforo Beppe, quello costa poco e aiuta la memoria.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Dietro le quinte del potere
Perucchietti, Pamio e Bizzocchi: tris d'assi in libreria

Dietro le quinte del potere

Tav: tutto fermo, tutto tace
la lega: "maggioranza spaccata"

Tav: tutto fermo, tutto tace

Tav: tutto fermo, tutto tace
la lega: "maggioranza spaccata"

Tav: tutto fermo, tutto tace

Cari immigrati, state arrivando in un Paese morente
tolo tolo. ed il migrante resta solo

Cari immigrati, state arrivando in un Paese morente

Milano in movimento. E Beppe Sala fa una figuraccia
nei poster ciclisti sulle strisce pedonali

Milano in movimento. E Beppe Sala fa una figuraccia

Giunta per le immunità: via libera al processo a Salvini
Contro il no Forza Italia e FdI, a favore la lega

Giunta per le immunità: via libera al processo a Salvini


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU