fregatura americana

TTIP, il Nobel Stiglitz avvisa gli europei: "Non firmatelo!"

L'appello contro il Trattato arriva da un notissimo esperto di economia. Ma qualcuno sa di che si tratta?

Gianluca Savoini
TTIP, il Nobel Stiglitz avvisa gli europei: "Non firmatelo!"

Foto ANSA

Cercano di farlo passare sotto silenzio, meglio dare spazio sui tg e sui giornali ai quattro idioti violenti che si scontrano al Brennero con la polizia reclamando "frontiere aperte" o inneggiando al "caso Regeni" (scusate, ma non se ne può più!), ma per fortuna sale ugualmente e non solo in Italia una forte opposizione contro il TTIP, il Partenariato Transatlantico per il Commercio e gli Investimenti. Lasciamo la parola al premio Nobel per l'Economia Joseph Stiglitz.


"Europei, non firmatelo!", dice il premio Nobel. "Si tratta di un pessimo accordo, che non andrebbe assolutamente firmato, perché non si tratta affatto di un accordo di libero scambio. Sono stato consultato dal governo di un Paese sudamericano che mi chiedeva consigli prima di firmare un accordo di libero scambio con gli USA. Ma un accordo di libero scambio può essere scritto in sole tre paginette e con parole simili: noi eliminiamo le nostre tariffe doganali e voi americani eliminate le vostre; noi eliminiamo  le nostre barriere tariffarie e voi americani le vostre; noi eliminiamo i nostri sussidi e voi americani i vostri".

Nessuno deve sapere niente. Difatti spiega Stiglitz: "Gli USA non sono interessati ad un vero accordo di libero scambio, sappiatelo tutti. Gli USA vogliono un patto di gestione del commercio, gestione per conto di particolari interessi negli Stati Uniti e nemmeno nell'interesse dei cittadini americani. Persino all'interno del Congresso americano non si sa praticamente nulla di questo TTIP, vogliono tenere tutti all'oscuro, persino i nostri rappresentanti politici, figuriamoci i normali cittadini! A cosa serve il Trattato? Qualcuno dice ad abbassare le tariffe, ma le tariffe sono già molto basse, quindi questo accordo non serve ad abbassarle. Cosa riguarda quindi? Riguarda cose come le norme ambientali, quelle sulla sicurezza,  sul mercato del lavoro. In questo accordo di gestione (chiamiamolo col suo vero nome!) c'è un provvedimento chiamato accordo per gli investimenti che dovrebbe servire a difendere i diritti degli investitori. Ma qualcuno pensa ancora che non esistano già oggi leggi con questa funzione in Europa?".

"Questo accordo", conclude il Nobel, "non riguarda la protezione degli investitori, ma è un modo per garantire che gli investitori americani possono scavalcare le norme europee sanitarie, ambientali e cose del genere. Vi faccio un esempio chiaro. La Philip Morris ha fatto causa all'Uruguay perché l'Uruguay vuole proteggere i propri cittadini dalla tossicità delle sigarette e ha introdotto limitazioni alle pubblicità delle sigarette, rinforzato il divieto di venderle ai minorenni. Philip Morris ha risposto che si tratta di norme che limitano il loro diritto al commercio e che hanno tutto il diritto di vendere le sigarette senza limitazioni. Con l'accordo sul TTIP che voi firmerete (o meglio, che gli USA vogliono che voi firmiate), perderete ogni diritto di proteggere la salute dei vostri cittadini". Parole di un premio Nobel che da noi non trovano spazio nelle numerose pagine dei cosiddetti grandi giornali. Quelli ospitano la parole di un Nobel solo se chiama Dario Fo.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue

Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà
Repubblica ceca: tre importanti iniziative in nome della libertà

Praga: l'SPD chiede un referendum per uscire dalla Ue

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"
Il tycoon reagisce alle polemiche

Trump alla Cina: "Pensate ai dazi vostri"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU