accade a catania

Nuova Anonima Sequestri: somali rapivano clandestini per ricattarli

Li prelevavano dai centri di accoglienza e li imprigionavano sino al momento del riscatto

Fabio Cantarella
Nuova Anonima Sequestri: somali rapivano migranti per ricattarli

Foto ANSA

La Squadra mobile di Catania, in collaborazione col Servizio centrale operativo (SCO) di Roma, ha sgominato un'organizzazione criminale composta prevalentemente da cittadini somali che prelevava dai centri di accoglienza i migranti appena sbarcati nell'Isola per sequestrarli in alcuni appartamenti della città sino a quando le famiglie di appartenenza, ricattate telefonicamente, non avessero pagato il riscatto.

Su provvedimento della Direzione distrettuale antimafia catanese sono stati spiccati mandati d'arresto per ben tredici persone accusate, tra l'altro, di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Le indagini hanno preso il via lo scorso ottobre con la Squadra mobile etnea che è stata capace di ricostruire l'organigramma di un'organizzazione composta prevalentemente da cittadini somali "specializzata" nel traffico di esseri umani.

Durante l'inchiesta 37 somali, compresi tre minorenni, sono stati liberati; le vittime erano trattenute contro la loro volontà e smistate in nove differenti abitazioni di Catania e dell'hinterland. I decreti di fermo, nell'ambito dell'inchiesta Somalia Express, sono stati emessi il 9 maggio; da indagini della squadra mobile della Questura è emerso che il gruppo mandava un proprio emissario nei centri di accoglienza per prelevare i clandestini con la proposta di custodirli e di farli scappare o ricongiungere con familiari. 7 le persone arrestate, altre sei sono ricercate. Nella banda criminale c'erano anche due italiani.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Rifugiati, l'Onu approva il Global compact on Refugees
vogliono farci invadere a tutti i costi

Rifugiati, l'Onu approva il Global Compact on Refugees

Sinistra nella mer*a: su Hezbollah ha ragione Salvini
Israele scopre un nuovo tunnel segreto, il quarto

Sinistra nella mer*a: su Hezbollah ha ragione Salvini

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina
Permesso di soggiorno per convivenza di fatto: altro regalo al racket

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina

"No rimpatrio". E le "risorse" incendiano il Centro accoglienza


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU