Disagi e aumento dei costi

Cagliari, la "rivolta delle carrozzine" davanti all'assessorato sardo alla sanità

Le associazioni delle persone con disabilità sono in protesta contro le nuove direttive che regolano la distribuzione centralizzata degli ausili protesici

Redazione
Cagliari, "rivolta delle carrozzine" davanti all'assessorato sardo alla sanità

Foto ANSA

Hanno invaso Via Roma a Cagliari mercoledì, davanti all'assessorato regionale sardo alla Sanità, con le loro carrozzine e i cartelli che annunciano la rivolta sulle nuove direttive emanate dalla Asl unica che regolano la distribuzione centralizzata degli ausili protesici, "penalizzando - denunciano - il diritto all'autonomia personale e la qualità delle prestazioni, perché si salta il fondamentale passaggio del collaudo da parte del medico".

Le associazioni delle persone con disabilità hanno protestato con tanto di cartelli appesi alle carrozzine sollecitando una modifica delle nuove disposizioni. "Vogliamo che sia ripristinata la vecchia normativa anche perché spendere bene oggi per una protesi personalizzata significa risparmiare domani nelle prestazioni riabilitative sanitarie con ricadute positive per il benessere e l'autonomia personale" hanno spiegato i partecipanti al presidio. "Le protesi non vengono più collaudate dal medico fisiatra e quindi, in caso di difformità dalle prescrizioni, si creano disagi agli utenti e il rischio è che ci sia un aumento di costi anziché un risparmio".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Perfino Cacciari da ragione a Salvini
"PRIMA GLI INTELLETTUALI!"

Perfino Cacciari dà ragione a Salvini

Val di Sua, le "zecche rosse" scatenano la guerriglia pro immigrati. Attacchi alla polizia
tensioni al confine Italia-Francia, vandalizzato golf club Claviere

Val di Sua, le "zecche rosse" scatenano la guerriglia pro immigrati. Attacchi alla polizia

Orban: "L'Ue non vuol fermare i clandestini"
la denuncia del presidente magiaro

Orban: "L'Ue non vuol fermare i clandestini"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU