Il flusso di denaro coinvolto è superiore ai 2 milioni di euro

Jihadisti in Brianza: finanziavano terroristi ed immigrati clandestini

La Guardia di Finanza e la Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Brescia sono riuscite a mettere dietro le sbarre dieci extracomunitari islamici coinvolti in questa pericolosa associazione che accumulava denaro per poi girarlo a terroristi vicino ad Al-Nusra e favorire l'immigrazione clandestina in Italia

Ismaele Rognoni
Terrorista islamico albanese sparito con il figlio. È fuggito da Lecco in Siria

In questi giorni la Guardia di Finanza, la Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Brescia e l'A.I.S.I. (Agenzia di Informazioni sulla Sicurezza Interna) hanno messo a segno un durissimo colpo ai danni dei fondamentalisti islamici radicati in Italia, precisamente smontando un'organizzazione criminale islamica situata nel territorio brianzolo che raccoglieva denaro per girarlo successivamente a terroristi vicini ad Al-Nusra e che favoriva l'immigrazione clandestina all'interno della nostra Nazione. 

Le Forze dell'Ordine hanno eseguito una decina di ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di extracomunitari muniti di regolare permesso di soggiorno e aventi un lavoro fisso che fingevano di essere perfettamente integrati all'interno della società italiana. 

Attraverso il sistema dei money transfer questa organizzazione criminale basata sull'integralismo islamico ha gestito un flusso di denaro superiore ai due milioni di euro.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Sinistra nella mer*a: su Hezbollah ha ragione Salvini
Israele scopre un nuovo tunnel segreto, il quarto

Sinistra nella mer*a: su Hezbollah ha ragione Salvini

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"
"Alcuni paesi rifiutano di potenziare controllo frontiere"

Immigrati, arriva Juncker. E parla di "Stati ipocriti"

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina
Permesso di soggiorno per convivenza di fatto: altro regalo al racket

Quell’incrocio perverso fra “nuovi diritti” e immigrazione clandestina


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU