Arrestato per resistenza e lesioni

Il taxi che avevano chiamato ritarda, colombiano minaccia i baristi col coltello

L'episodio è accaduto in un bar nei pressi di Piazzale Ponte Milvio, a Roma. Il giovane ha minacciato e ferito anche i poliziotti intervenuti per calmarlo

Redazione
Il taxi che avevano chiamato ritarda, colombiano minaccia i baristi col coltello

Foto ANSA

Un cittadino colombiano, innervositosi perché il taxi chiamato dai titolari di un bar non arrivava, ha dato in escandescenze ed ha cominciato a lanciare quanto gli è capitato a tiro e a minacciare i titolari con un coltello. L'episodio è accaduto nella tarda serata di lunedì in un bar nei pressi di Piazzale Ponte Milvio, a Roma. L'uomo non si è calmato neanche all'arrivo degli agenti della Polizia.

Il giovane, con una bottiglia di vetro in una mano e con un coltello nell'altra ha cominciato a minacciare anche i poliziotti. Questi hanno tentato di tranquillizzarlo, provando ad instaurare un dialogo e tentando di fargli gettare il coltello. L'uomo però sempre più aggressivo ha cominciato a lanciare anche contro di loro le suppellettili e i mobili del locale, sempre brandendo coltello e bottiglia.

Gli agenti si sono comunque avvicinati al giovane isolandolo dagli altri avventori, finché con un diversivo sono riusciti a distrarlo bloccandolo e disarmandolo. Durante l'arresto uno degli agenti è rimasto ferito leggermente. Il giovane è stato quindi accompagnato negli uffici di Polizia per gli ulteriori accertamenti, mentre il coltello e la bottiglia sono stati sequestrati. Identificato come A.H.O.M. di 34 anni di origine colombiana, è stato arrestato per resistenza e lesioni personali a pubblico ufficiale.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU