li spacciavano per manzi locali

Taroccavano carne bovina: cinque condanne in Val d'Aosta

Il filone principale d'indagine riguarda un presunto traffico di bovini piemontesi resi valdostani con marche auricolari e microchip rimossi da mucche autoctone

Redazione
Taroccavano la carne bovina: cinque condanne in Val d'Aosta

Si è chiusa mercoledì con quattro patteggiamenti, una condanna , due assoluzioni, cinque rinvii a giudizio e tre richieste di messa alla prova l'udienza preliminare seguita all'inchiesta Blu belga, il cui filone principale riguarda un presunto traffico di bovini piemontesi, 13 in tutto, resi valdostani con marche auricolari e microchip rimossi da mucche autoctone. Coinvolti 15 imputati tra allevatori, intermediari, commercianti e un veterinario.


Nell'ambito del rito abbreviato, il gup Davide Paladino ha condannato a un anno e quattro mesi di reclusione (pena sospesa) Paolo Moussanet, 54 anni, di Challand-Saint-Victor, mentre ha assolto Camillo Pecco (54) di Gressoney-Saint-Jean e Andrea Piatti (53), veterinario dell'Usl della Valle d'Aosta. Piatti era accusato di non aver denunciato sia la falsificazione dell'origine di tre mucche sia la somministrazione illecita di ormoni umani da parte di un allevatore ai suoi bovini.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Dall'inizio della crisi in Italia ci sono stati più di 700 morti
Lo Stato non fa nulla per dare una mano

Italia, 700 morti per la crisi. E il Governo cosa fa?


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU