Sequestrata la sede di una società neozelandese

Truffavano le aziende in difficoltà con falsi finanziamenti: sei arrestati a Parma

Il totale dei capitali promessi ammonterebbe a 3 miliardi di euro, mentre l'organizzazione avrebbe ottenuto 2 milioni di profitti per indebite commissioni

Redazione
Truffavano le aziende in difficoltà con falsi finanziamenti: sei arrestati a Parma

La Guardia di Finanza a Parma. Foto ANSA

La Guardia di Finanza ha eseguito martedì 11 ottobre un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Parma nei confronti di sei persone accusate di aver realizzato una maxitruffa finanziaria da 3 miliardi. Le vittime, secondo le indagini dei pm e dei finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Parma, sarebbero decine di imprenditori italiani ed esteri. Per due dei sei presunti responsabili della truffa è stato disposto il carcere, mentre altri quattro sono stati posti agli arresti domiciliari: il reato ipotizzato è associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata e continuata. Sequestrata anche la sede italiana della "International world investiment loans" (Iwil), la società che sarebbe stata utilizzata per realizzare la truffa. Perquisizioni anche a Forlì, Cesena, Bolzano, La Spezia, Lodi, Frosinone, Siracusa e Palermo.

Secondo le indagini diversi imprenditori in difficoltà, per ottenere finanziamenti, si sarebbero rivolti alla Iwil, una società neozelandese che sulla carta si occupava di intermediazione finanziaria ma in realtà era una società fantasma dietro la quale si nascondeva l'organizzazione. Complessivamente sono 14 le persone indagate, a vario titolo. Agli imprenditori, secondo la procura e la Gdf, venivano proposti dei contratti di finanziamento a tassi agevolati senza le necessarie misure di garanzia e con la sottoscrizione di un fittizio contratto di investimento, che veniva utilizzato per abbattere i costi dell'operazione. Una volta che gli imprenditori avevano siglato il contratto la Iwil, con regolare fattura, chiedeva loro di pagare le spese per l'istruzione della pratica ma i finanziamenti non venivano mai erogati. La Guardia di Finanza ha calcolato che il totale dei finti finanziamenti sottoscritti negli ultimi due anni ammonta a 3 miliardi mentre l'organizzazione ha ottenuto profitti per le indebite commissioni per 2 milioni.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...
andarono per suonare e furono suonati

Giornalista USA cerca di cogliere in fallo Putin, ma...

Blocco navale nel Mediterraneo? Lo propone il Belgio!
Il Pd è riuscito a costringere gli Stati europei a sospendere Schengen o chiudere le frontiere

Blocco navale nel Mediterraneo? Lo propone il Belgio!

La bufala delle pensioni pagateci dagli immigrati
Quei Boeri indigesti per l'Italia...

La bufala delle pensioni pagate dagli immigrati

Bossetti: "Poteva essere mia figlia"
Atteso a Brescia il verdetto

Bossetti: "Yara? Poteva essere mia figlia"

Monza, abusi sessuali in un centro massaggi
Vittime 4 ragazzine in stage

Monza, abusi sessuali in un centro massaggi

Palermo, boss mafioso come faraone, in bara pistola e sigarette. Lo rivela un pentito
SI TRATTA DEL KILLER AGOSTINO BADALAMENTI

Palermo, boss mafioso come faraone, in bara pistola e sigarette

Nove arresti nella clinica degli orrori
Maltrattamenti sugli anziani

Nove arresti nella clinica degli orrori


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU