Il paradosso di una sinistra che non è più tale: alla prova dei fatti, disastro su tutta la linea

Mariano Picarella
Il paradosso di una sinistra che non è più tale: alla prova dei fatti, disastro su tutta la linea

In Italia, almeno da quando esiste il PD (partito democratico nel nome ma non nei fatti), dall'ormai lontano 2007, il centro-sinistra sembra come essersi volatilizzato. Il partito che dovrebbe guidare tutto lo schieramento "rosso" ha perso da tempo la propria identità, ammesso che l'abbia mai avuta, e tutte le contraddizioni sono inevitabilmente venute a galla in modo palese in seguito all'emergenza migranti (dicasi invasione). Chiunque potrà affermare, senza pericolo di essere smentito, che le politiche portate avanti dagli ultimi due governi democratici (peraltro non eletti da nessuno, ma questo è un dettaglio) non si discostano di un centimetro da quelle attuate dall'ex Cavaliere in tempi sicuramente migliori di quelli attuali. La sinistra, storicamente e notoriamente, dovrebbe farsi carico dei bisogni del popolo minuto e della classe media in generale, possibilmente non solo a parole perché in quello sono bravi tutti, e in tal senso il nostro Premier è un vero maestro. Abolizione dell'art. 18 e accoglienza a tutti i costi sono esempi evidenti delle disastrose politiche piddine: nel primo caso i lavoratori non hanno più le stesse tutele, inutile affannarsi a dire il contrario, e nel secondo caso vale la logica del "c'è posto per tutti" ma poi gli immigrati se li sciroppano gli abitanti delle periferie. Se poi a questo vogliamo aggiungere anche il salvataggio degli istituti bancari, almeno quelli cari al Premier, a discapito dei risparmiatori, non si dovrebbe più parlare tanto di disastro ma di vera e propria calamità. Le parole pronunciate da Salvini fanno fede: "Paradossalmente, vedo più valori di sinistra nella destra europea che in una certa sinistra che si spaccia per tale. Questi partiti e questi movimenti difendono i lavoratori, conducono battaglie giuste come quella per la difesa dell'agricoltura e della pesca, fonti di vita e di lavoro spesso ignorate". Spostandosi dalla dimensione europea a quella nostrana, nulla cambia. A questo punto è più che lecito riflettere: una sinistra che è sinistra solo di nome, ma nei fatti è perfettamente allineata ai burocrati ed ai massoni della peggiore specie, ha motivo ancora di esistere?

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU