Marsala: La Cassazione conferma la condanna

Due anni al prete che tentò una violenza sessuale

Don Vito Caradonna all'indomani della condanna in primo grado, emessa nel 2013, venne "sospeso a divinis" dal vescovo della Diocesi di Mazara del Vallo

Fabio Cantarella
La Cassazione conferma condanna a due anni a prete che tentò violenza sessuale

La Cassazione ha confermato la condanna a due anni di reclusione (con pena sospesa), per tentativo di violenza sessuale su un uomo, inflitta in primo grado dal Tribunale di Marsala e in secondo dalla Corte d'appello di Palermo a un prete di 41 anni, don Vito Caradonna, ex parroco della chiesa di contrada San Leonardo ed ex cappellano del carcere di Marsala.


I fatti contestati al religioso risalgono al febbraio 2005. Ad accusare il prete è stato un uomo di 38 anni. All'indomani della condanna in primo grado, emessa il 18 febbraio 2013, don Vito Caradonna, che nel 2012 era già stato trasferito a Santa Ninfa (Tp), fu "sospeso a divinis" dal vescovo della Diocesi di Mazara del Vallo, Domenico Mogavero.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ecco il bunker della 'Ndrangheta. Era il nascondiglio dei latitanti
scoperto nelle campagne di Rosarno, Reggio Calabria

Ecco il bunker della 'Ndrangheta. Era il nascondiglio dei latitanti


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU