In un condominio all'Esquilino

Roma, insegue e rapina anziana in ascensore: arrestato

Il 30enne tunisino, pregiudicato senza fissa dimora, l'ha colpita e spintonata, facendola cadere a terra e l'ha rapinata della collana in oro che portava al collo

Redazione
Roma, insegue e rapina anziana in ascensore: arrestato

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Roma Piazza Dante hanno rintracciato e arrestato domenica 11 un cittadino tunisino di 30 anni, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, con le accuse di rapina impropria e ricettazione. Il malvivente tentava di scappare dopo aver rapinato una signora di 75 anni, seguita all'interno dell'ascensore del condominio dove vive, in via Foscolo, quartiere Esquilino. Una volta bloccata nel vano ascensore, il 30enne l'ha colpita e spintonata, facendola cadere a terra e l'ha rapinata della collana in oro che portava al collo.


Appena il rapinatore si è allontanato precipitosamente dal luogo, l'anziana ha contattato il 112 chiedendo aiuto. I Carabinieri sono arrivati nella zona in pochi minuti e dopo essersi accertati che la vittima non aveva riportato lesioni, hanno acquisito la descrizione del malfattore. Dopo poco, i militari hanno intercettato e bloccato il cittadino tunisino che, nascondendosi tra la folla, si dirigeva verso la stazione Termini.

I Carabinieri hanno rinvenuto in suo possesso la collana in oro appena rapinata e uno smartphone di ultima generazione completo di scheda Sim, risultato intestato ad una 40enne di Bracciano, che ne aveva denunciato il furto pochi giorni prima. L'arrestato è stato portato nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. La refurtiva è stata recuperata e verrà restituita ai proprietari.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU