Corruzione di pubblico ufficiale

Cinese con 670mila euro in contanti in auto, tenta di corrompere i finanzieri

Bloccato sull'A23 diretto in Ungheria, ha proposto agli agenti di lasciare loro 100mila euro per consentirgli di proseguire il viaggio, ma gli è andata male

Redazione
Cinese fermato con 670mila euro in auto, tenta di corrompere i finanzieri

Banconote sequestrate dalla Finanza. Foto ANSA

Nell'ambito dei controlli per monitorare e vigilare sulla regolare circolazione transfrontaliera di capitali e merci, i militari del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Udine alle 3 del mattino di sabato 25 giugno hanno fermato, sull'autostrada A23 Udine-Tarvisio, un cittadino cinese che è residente a Roma e che si stava recando con la propria auto, una Audi A4, in Ungheria. La pattuglia, composta da 3 finanzieri, ha chiesto allo straniero se fosse in possesso di valuta o merci da dichiarare; lui ha detto di no ma si è mostrato molto nervoso e preoccupato.

Insospettiti, i finanzieri hanno deciso di ispezionare al veicolo. Al suo interno, in un vano ricavato sotto i sedili modificando la struttura del mezzo, c'era una somma in contanti pari a 670.000 euro, 12.600 dei quali in banconote con taglio da 50 euro e 2.000 banconote da 20 euro. Resosi conto che i militari stavano procedendo al sequestro del denaro, il cinese ha tentato di corromperli, proponendo di lasciare loro 100mila euro in contanti, se gli avessero consentito di riprendere il viaggio in Ungheria con il resto della somma residua. Ora, quindi, è indagato dalla Procura della Repubblica di Udine anche per reato di tentata corruzione di pubblico ufficiale.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo
soccorsi e portati in un campo profughi a Khoms

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU