IMMIGRAZIONE INUTILE

Sparge la cocaina per evitare l'arresto, fermato nigeriano

Il fatto è accaduto provincia di Prato, l'extracomunitario vistosi braccato ha svuotato a terra le buste con la droga per evitare l'arresto. Tutto inutile, in casa sua i militari hanno recuperato 6.000 euro proventi dello spaccio

Redazione
Auto dei Carabinieri

Foto ANSA

Quattro pacchetti pieni di cocaina sparse a terra nel vano tentativo di evitare l'arresto da parte dei Carabinieri di Montemurlo, ma il fermo per lo spacciatore nigeriano di 30 anni, residente a Montemurlo in provincia di Prato è arrivato comunque. Il fatto è accaduto lo scorso 9 agosto verso sera in via Fermi a Oste. Una pattuglia di militari ha notato l’uomo allontanarsi furtivamente e si è messa subito all'inseguimento raggiungendolo in pochi minuti.

A quel punto lo spacciatore vistosi braccato ha versato la droga a terra, ma è stato inutile poiché le Forze dell'Ordine sono riuscite a raccoglierla. Nella casa dell'extracomunitario, durante la successiva perquisizione sono stati recuperati e sequestrati circa 6.000 euro che i Carabinieri hanno ritenuto provento di spaccio. Infine, il nigeriano ha iniziato ad accusare forti dolori alla pancia, si è subito pensato avesse ingerito, come spesso accade, degli ovuli contenenti lo stupefacente, ma non era così. E dalla corsia del pronto soccorso è finito direttamente in cella.


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Matite indelebili: chiedeva trasparenza, è stata denunciata
cc in azione a san biagio di agrigento

Matite indelebili: elettrice protesta, finisce denunciata

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica
la lettera di un militante di palermo

Salvini e il Sud: la rinascita della buona politica

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU