"RISORSE INTELLIGENTI"

Sradica un semaforo per rubare una bici, arrestato tunisino

L'extracomunitario pregiudicato voleva rubare una "mountain bike" saldamente legata ad impianto semaforico, così lo ha divelto gettandolo poi in mezzo alla strada

Redazione
Extracomunitario ruba una bicicletta

Foto ANSA

Per rubare una bicicletta "mountain bike", ben assicurata con la catena ad un palo di un semaforo, un 32enne tunisino pregiudicato ha pensato bene di sradicare letteralmente l’impianto lasciandolo poi in mezzo alla strada. Il fatto è quanto accaduto la notte dello scorso 11 luglio all’incrocio tra via Galilei e via Garibaldi a Livorno, dove alcuni residenti, notando il giovane extracomunitario alle prese con il semaforo, hanno immediatamente avvisato il 112.

La volante dei Carabinieri del nucleo radiomobile, intervenuta nel giro di pochi minuti, ha sorpreso il 32enne, tra l’altro già note alle forze dell’ordine, che stava cercando di allontanarsi a bordo della bicicletta. Dopo aver bloccato il tunisino, i militari hanno potuto constatare come il palo del semaforo era riverso a terra ed occupava la carreggiata di via Garibaldi costituendo anche un serio pericolo per la circolazione. Una volta in caserma, il tunisino è stato denunciato per i reati di tentato furto e danneggiamento a impianti di pubblica utilità. I Carabinieri stanno ancora cercando di risalire al proprietario della bicicletta, al momento ancora sconosciuto.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Matite indelebili: chiedeva trasparenza, è stata denunciata
cc in azione a san biagio di agrigento

Matite indelebili: elettrice protesta, finisce denunciata

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU