In India per acquistare farmaci

Cure gratis per i clandestini. E gli italiani malati di epatite devono emigrare

Per trattare la patologia infettiva esiste da un paio d'anni un medicinale efficace, che però il sistema sanitario garantisce gratuitamente solo ai pazienti gravi. Gli altri devono sborsare 40mila euro o recarsi all'estero

Redazione
Cure gratis per i clandestini. E gli italiani malati di epatite devono emigrare

C’è chi non ha i soldi per pagarsi le cure in Italia, perché i farmaci costano troppo, dunque è costretto a fare del turismo sanitario. Ovvero recarsi in Paesi dove è possibile acquistare quegli stessi farmaci a un costo accessibile. L’ultima frontiera di un sistema sanitario nazionale che garantisce cure gratis (anche non essenziali) ai clandestini ma mette con le spalle al muro i malati di epatite C.

Secondo Repubblica, che riporta una statistica dell’associazione di malati Epac, circa mille persone si sono recate in India o in Egitto per comprare il generico del Sovaldi, farmaco che da un paio d’anni risulta fondamentale nella cura di questa patologia infettiva. Un medicinale che il servizio sanitario italiano assicura gratuitamente soltanto ai malati gravi. Gli altri, quelli che hanno bisogno di curarsi per prevenire l’aggravarsi della patologia, per seguire la terapia del Sovaldi, in Italia, devono sborsare oltre 40mila euro. In India se la cavano con poche migliaia di euro.

Per intercettare l’esigenza del turismo sanitario alcune agenzie specializzate propongono un pacchetto completo, che comprende viaggio, alloggio, spostamenti interni, visita da uno specialista e acquisto del medicinale in farmacia. Altri 2-3mila pazienti hanno la necessità di assumere il farmaco, prima di essere annoverati tra i malati gravi. Ma non possono farlo per evidenti ragioni economiche. Dunque hanno una sola alternativa.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Qualcuno salvi Spelacchio!
50mila euro dei contribuenti buttati al vento

Qualcuno salvi Spelacchio!

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini
sequestrata e nascosta in uno scantinato

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè
Avanti, in Italia ci sono soldi per tutti

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU