Nuove leggi sulla sicurezza

Terrorismo: dopo la strage di Berlino, la Germania corre ai ripari con norme più severe

Requisiti più rigorosi per la concessione dell'asilo ai richiedenti che dichiarano il falso circa la propria identità e utilizzo di cavigliere elettroniche

Redazione
Terrorismo: dopo la strage di Berlino, la Germania corre ai ripari con norme rigide

Angela Merkel. Foto ANSA

Il ministro tedesco dell'Interno, Thomas de Maizière e quello della Giustizia, Heiko Maas, hanno comunicato mercoledì di aver messo a punto un pacchetto di leggi sulla sicurezza, per cercare di rispondere all'attentato dello scorso dicembre a Berlino. Le misure prevedono il carcere preventivo per possibili terroristi stranieri, oltre all'utilizzo di cavigliere elettroniche. Inoltre sono previsti requisiti più rigorosi per la concessione dell'asilo ai richiedenti che dichiarano il falso circa la propria identità. De Maiziére si augura che le nuove norme possano consentire di rafforzare la sicurezza dei cittadini senza interferire eccessivamente con i loro diritti e le libertà, considerata la natura emergenziale della minaccia terroristica.

Maas ha affermato che la nuova legge è la migliore risposta possibile all'odio dei terroristi. L'obiettivo del governo è quello di impedire che nel paese si verifichi un altro attentato come quello dello scorso dicembre, che ha lasciato nell'opinione pubblica molti dubbi sulle capacità di prevenzione degli apparati statali preposti. La cancelliera tedesca Angela Merkel, in costante calo di consensi, ha promesso lunedì che il governo agirà con maggiore prontezza contro le potenziali minacce. Anis Amri, l'autore dell'attentato di Berlino, era ritenuto pericoloso dalle autorità ma non si era potuto procedere alla sua espulsione a causa dei ritardi nella conferma della sua identità da parte della Tunisia. Le norme in vigore in Germania, inoltre, ne avevano impedito la carcerazione cautelare. Le autorità di sicurezza tedesche ritengono che attualmente vi siano in Germania 548 individui pericolosi: almeno la metà di loro dovrebbero avrebbero dovuto essere già espulsi.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Giggino, il (quasi) fallito, ha 60 giorni per trovare 2 miliardi
Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Austria: Kurz asfalta i "buonisti". La Destra di Strache va al governo
salvini: "avanza il Partito della Libertà da sempre alleato della Lega"

Austria: Kurz asfalta i "buonisti". La Destra di Strache va al governo

Che tranvata per Frau Merkel: la Cdu crolla sotto i colpi della Spd. Affermazione dei populisti
elezioni in bassa sassonia: Affermazione dei populisti

Che tranvata per Frau Merkel: crolla sotto i colpi della Spd


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU