Scappano tutti da Grillo

Dopo la giravolta dell'M5S sull'Euro, il parlamentare Ue Zanni passa con Salvini

Il leader leghista: "L'Italia non riparte se non torna a decidere in autonomia su moneta, banche ed economia. Insieme a lui raggiungeremo questi obiettivi"

Redazione
Dopo la giravolta dell'M5S sull'Euro, il parlamentare Ue Zanni passa con Salvini

Salvini, Le Pen e Zanni. Composizione con foto ANSA

La figuraccia europea rimediata da Beppe Grillo, con le inutili votazioni farsa per giustificare la giravolta sull'Euro in nome di finanziamenti e poltrone, ha provocato le prime defezioni all'interno della compagine pentastellata presso il Parlamento Europeo. Dopo l'addio di Marco Affronte, che è approdato al gruppo dei Verdi, nella stessa giornata di mercoledì è stata la volta di Marco Zanni, europarlamentare bergamasco da sempre impegnato nella battaglia contro la moneta unica e la gabbia europea, che ha annunciato l'abbandono del gruppo Efdd e l'adesione all'Enf (Europa delle Nazioni e della Libertà), la formazione che vede al proprio interno la Lega Nord di Matteo Salvini, il Front National di Marine Le Pen e il Pvv di Geert Wilders.

"L'Italia non riparte se non torna a decidere in autonomia sulla propria moneta, sulle banche, sull'economia. Marco Zanni, da oggi nel nostro gruppo come componente indipendente, darà una mano a raggiungere questi obiettivi. Noi non abbiamo paura dell'Europa, non siamo eurofobici, semplicemente quest'Europa vogliamo cambiarla davvero. Non prendiamo in giro i nostri elettori e i cittadini con giravolte o battaglie inutili e irrealizzabili come impossibili referendum sull'euro ma lavoriamo in maniera seria e responsabile per un progetto vero": così ha commentato il segretario leghista ed europarlamentare Matteo Salvini. "In questo senso", ha aggiunto, "ci farà molto piacere se Zanni vorrà partecipare al prossimo appuntamento sull'Italia dopo l'euro che stiamo organizzando a Milano per il prossimo 31 gennaio. Si tratta di una prima tappa dopo il nostro tour e libro 'Basta euro' che apriamo a tutti coloro che condividono questa battaglia strategica per il futuro, a prescindere dall'appartenenza ai singoli partiti e movimenti".

Nei giorni scorsi Zanni aveva apertamente criticato le incomprensibili scelte europee imposte dai vertici pentastellati, su tutti Beppe Grillo. In un post su Facebook si era definito "sconcertato" dopo l'annuncio della consultazione online per cambiare gruppo, poi rivelatasi priva di utilità a seguito del gran rifiuto da parte degli ultra europeisti dell'Alde. "Apprendo dal Blog di Beppe Grillo che oggi, domenica 8 gennaio, si vota per decidere se confluire nel gruppo politico dell'Alde, rimanere nell'attuale gruppo Efdd o andare nei non iscritti. A chi me l'ha chiesto rispondo anche qui: io come eurodeputato del M5S non ne sapevo niente e come voi attivisti e non, ho appreso la notizia, con sorpresa e sconcerto, questa mattina" scriveva Zanni domenica.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Giggino, il (quasi) fallito, ha 60 giorni per trovare 2 miliardi
Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Sicilia, Musumeci al 42%. La Sinistra si mangia le mani
il candidato di centrodestra vola nei sondaggi

Sicilia, Musumeci al 42%. La Sinistra si mangia le mani


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU