Presidenziali Usa

Donald Trump: "Assad è uno stronzo, ma combatte l'Isis. Sto con lui e con Putin"

Il candidato repubblicano alla presidenza Usa sostiene il dialogo con il presidente russo e il regime siriano, ritenendo prioritaria la lotta ai terroristi

Redazione
Donald Trump: "Assad è uno stronzo, ma combatte l'Isis"

Vladimir Putin, Donald Trump e Bashar al-Assad. Composizione da foto ANSA

Non finisce di stupire Donal Trump, il magnate americano che a suon di consensi ha conquistato la candidatura repubblicana alla Casa Bianca. Durante l'ennesimo discorso elettorale, di fronte ad una nutrita platea, Trump non ha utilizzato giri di parole per chiarire quale sia il suo pensiero sulla politica estera che a suo avviso l'America dovrebbe attuare, parlando in particolare dei rapporti con il regime siriano: "Assad è uno stronzo, ma sta combattendo l'Isis" ha urlato, affermando poi che nel caso venisse eletto, gli Stati Uniti appoggerebbero senza tentennamenti la guerra contro i terroristi condotta dalla Russia.

"Sto cercando dei partner internazionali e sto guardando con attenzione ad Assad. Sono ottimista sul suo operato, perché gli accordi e i patti vengono fatti dalle persone e guardando ad Assad penso: forse è meglio lui delle persone con cui avevamo deciso inizialmente di dialogare, perché queste persone non sappiamo neanche chi siano". Il riferimento esplicito è ai cosiddetti "ribelli moderati" che l'amministrazione Obama aveva deciso di appoggiare inizialmente in funzione anti-Assad, che in seguito si sono però rivelati essere loro stessi dei terroristi: Trump ha chiarito di essere disposto a parlare con il regime siriano, piuttosto che con i suoi oppositori.

Chiarissima anche la posizione del candidato repubblicano in merito ai rapporti con la Russia: "Sto dalla parte di Putin quando dice di voler combattere l'Isis. Lui vuole tenere i terroristi fuori dalla Russia, per questo gli va riconosciuto di essere diventato molto attivo nella lotta al terrorismo. Credo stia facendo la cosa migliore. Stiamo perdendo il controllo del Medio Oriente e con l'attuale leadership stiamo arretrando sempre di più. Se Putin vincesse la guerra in Siria insieme alle truppe di Assad prenderebbe di fatto il controllo del Paese. Non è un problema, anche gli Stati Uniti potrebbero avere il loro spazio nella ricostruzione della nazione".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Travaglio condannato per diffamazione
per un articolo sulle intercettazioni

Travaglio condannato per diffamazione

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Governo all'unisono: "Alitalia deve rimanere italiana"
Russia, Salvini non esclude il veto dell'Italia sulle sanzioni dell'Ue
"extrema ratio, vogliamo convincere partner con le buone"

Russia, Salvini non esclude il veto dell'Italia sulle sanzioni dell'Ue

Dl dignità, Fico: "Complotto? Ci credo"
"boeri? è presidente dell'Inps, parlerà con Conte"

Dl dignità, Fico: "Complotto? Ci credo"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU