il grande scrittore lombardo torna ad affascinare

Immenso Carcano: torna a stupirci con un nuovo noir tutto milanese

Scritto durante il lockdown,  il romanzo è dedicato alla città di Bergamo, a tutte le vittime del covid e al suocero Ferdinando deceduto a marzo per il virus

Alfredo Lissoni
Immenso Carcano: torna a stupirci con un nuovo noir tutto milanese

Basta un nome, Fabrizio Carcano. Ed è garanzia di divertimento colto e intelligente. Il noto giallista e giornalista milanese, fiore all'occhiello della narrativa lombarda, torna in libreria, con un nuovo noir metropolitano. E riprende a farci sognare, inquietare, volare con la fantasia. E' in distribuzione Il Cacciatore di Caino (Mursia, pag. 348, euro 17,00), ultima fatica letteraria del 47enne giallista milanese che nell’ultimo anno ha più volte conquistato il primo posto nelle classifiche gialli e noir di Amazon con i suoi titoli. Il "Dan Brown lombardo", come lo hanno ribattezzato, mette a segno un altro successo.

Il Cacciatore di Caino - ambientato nel gennaio 2020 prevalentemente nei quartieri intorno alla Stazione Centrale, tra il No.Lo., Porta Venezia e Greco – è un giallo a carattere religioso, che partendo dal delitto di un sacerdote esperto in esorcismi racconta la caccia serrata a due assassini che intrecciano le loro scie sanguinarie a Milano, uccidendo in modi diversi ma legati da un comune passato. A braccarli è ancora una volta il capo della sezione Omicidi, il vice questore Bruno Ardigò, il personaggio protagonista dei precedenti romanzi di Carcano. Il Dan Brown lombardo mette ancora una volta al centro delle sue storie l'amato capoluogo milanese (e solo per questo secondo noi meriterebbe l'Ambrogino. Pochi altri, nella nostra città, hanno dato così grande valore, in questi anni, a Milano).

“Anche nel Cacciatore di Caino racconto Milano, i suoi quartieri forse meno conosciuti, con le loro peculiarità e i loro misteri, accompagnando i lettori alla scoperta dei murales delle zone est della città, ma anche dei segreti nascosti nel cimitero sconsacrato dell’abbazia di Chiaravalle dove riposavano le ossa dell’eretica trecentesca Guglielmina la Boema, in un noir milanocentrico dove cronaca e religione si fondono e si confondono”, racconta Carcano, milanese doc, ma dal 2015 residente a Bergamo. E infatti la dedica del romanzo è alla città di Bergamo, a tutte le vittime del Covid e al suocero Ferdinando deceduto a marzo per il virus.

“Il romanzo è stato scritto in gran parte durante il lockdown. Nel libro, volutamente ambientato nel gennaio 2020, non si parla del virus, ma inevitabilmente ogni mia pagina ha risentito di quanto accadeva intorno a ognuno di noi in quelle drammatiche settimane di marzo”, spiega l’autore.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

L'ultima del Governo: Ue pronta a sfidare i Paesi frugali
a muso duro contro chi non vuole darci i soldi?

L'ultima del Governo: Ue pronta a sfidare i Paesi frugali

Se il Governo se ne fotte di Mantova...
“Studi cattolici”: cultura, letteratura, tradizione
Record: rivista cartacea arriva al numero 700

“Studi cattolici”: cultura, letteratura, tradizione

Informazione in pericolo? La denuncia di Foa e Perucchietti
i due giornalisti in conferenza a torino

Informazione in pericolo? La denuncia di Foa e Perucchietti

La pittura metafisica, un viaggio Oltre la realtà
L’arte italiana in Europa: de Chirico in mostra a Parigi

La pittura metafisica, un viaggio Oltre la realtà


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU