Progetto a livello nazionale

Una rete di pediatri contro gli orrori della pedofilia

Su iniziativa di Menarini nasce il network sanitario con l'obiettivo di riconoscere tempestivamente abusi e violenze sui minori, vittime spesso impossibilitate ad esprimere il proprio dolore

Marco Dozio
violenze sui minori

Una rete nazionale di 15mila pediatri in grado di riconoscere tempestivamente abusi e violenze sui minori. Una schiera di sentinelle pronte a intervenire per proteggere i bimbi che, spesso, non hanno voce e sono vittime purtroppo incapaci di comunicare il proprio dolore. Un progetto lanciato a livello nazionale da Menarini per contrastare un fenomeno che coinvolge ogni anno in Italia 70-80mila bambini e adolescenti, tanti sono i minori che subiscono violente e abusi di ogni tipo: fisico, psicologico e sessuale.

Crudeltà che spesso restano confinate in un mondo sommerso fatto di omissioni e incomunicabilità, senza che i bambini possano ottenere giustizia e liberarsi degli orrori subiti. La rete antiabuso creata da Menarini coinvolge pediatri e medici di base, con la collaborazione Telefono Azzurro, Società Italiana di Pediatria (SIP), Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) e Associazione Ospedali Pediatrici Italiani (AOPI).

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo
soccorsi e portati in un campo profughi a Khoms

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo

Saviano da del mafioso a Salvini
il naufragio del pensiero

Saviano dà del mafioso a Salvini

Gay pride per i bimbi della materna, esplode la polemica
le facce dei bambini dipinte arcobaleno

Gay pride per i bimbi della materna, esplode la polemica

Che chicca la pubblicità Chicco
Famiglia tradizionale sì, ma con genialità

Che chicca la pubblicità Chicco

Lo scandalo delle spose bambine
L'EUROPA SI MUOVE, L'ITALIA DORME

Lo scandalo delle spose bambine

Fake news, attivista no vax condannata
decreto di condanna da 400 euro

Fake news, attivista no vax condannata


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU