indagato dipendente del Comune

Società edili in mano alle cosche, arresti e sequestri in Calabria

Grazie alla gestione di fatto di alcune imprese, si erano infiltrati nell'esecuzione di appalti e lavori edili acquisendone il pieno controllo e condizionandone l'attività

Redazione
Società edili in mano alle cosche, arresti e sequestri in Calabria

Foto ANSA

Grazie alla gestione di fatto di alcune imprese, si erano infiltrati nell'esecuzione di appalti e lavori edili acquisendone il pieno controllo e condizionandone l'attività. E' l'accusa mossa alle 6 persone arrestate giovedì dalla Dia di Reggio Calabria nell'ambito dell'operazione "Thalassa" e ritenute appartenenti alle cosche Tegano e Condello operanti nei quartieri di Archi e Gallico.


L'organizzazione si sarebbe avvalsa anche della "disponibilità" del responsabile dello Sportello unico attività Produttive del Comune di Reggio - che è tra le 17 persone indagate in stato di libertà - che secondo l'accusa ha rilasciato permessi a costruire ed autorizzato successive varianti in maniera illegittima. Sequestrate anche due ditte individuali e tre società, per un valore complessivo di circa 11 milioni di euro.


Le indagini condotte dalla Dia sotto la direzione della Dda, hanno fatto luce sulle vicende relative alla edificazione del "Complesso Immobiliare Thalassa" da parte della società Tegra.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Era tutto vero: Macron ci scarica i clandestini
incastrati dalle foto, ora confessano

Era tutto vero: Macron ci scarica i clandestini

Juncker ce le rompe ancora: "Non favoriremo l'Italia"
"sarebbe inaccettabile per gli altri paesi"

Juncker ce le rompe ancora: "Non favoriremo l'Italia"

Ce le siamo rotte della Ue!
italexit? il 66% degli italiani dice sì

Ce le siamo rotte della Ue!

Ce le siamo rotte della Ue!
italexit? il 66% degli italiani dice sì

Ce le siamo rotte della Ue!

Lasciava figlio da solo, condannata madre scriteriata
Il piccolo stava sul balcone a parlare con vicini

Lasciava figlio da solo, condannata madre scriteriata


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU