Disagio pendolari, la questione arriva in Parlamento. Attaguile interroga Del Rio

Domenico Caterina
Disagio pendolari, la questione arriva in Parlamento. Attaguile interroga Del Rio
L’On. Angelo Attaguile del Movimento Noi con Salvini ha interpellato il Ministro dei Trasporti Del Rio per conoscere in maniera approfondita la questione e per invitarlo ad avviare un piano di concertazione con tutti i soggetti interessati al fine di abbattere i disagi dei pendolari. Questo il testo integrale dell’interrogazione Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere – premesso che: in attesa dell’adeguamento delle linee secondarie pugliesi alle nuove forme di sicurezza, che secondo le previsioni richiederà non meno di 2 anni e una somma compresa fra i 200 e i 300 milioni di euro, dal 1o ottobre 2016 le tratte ferroviarie non dotate di sistema SMCT devono essere percorse ad una velocità di 50 chilometri orari; il problema del trasporto ferroviario pugliese non consiste solo nel completare l’installazione del sistema di controllo della marcia sui treni, quanto soprattutto nell’eliminazione dei passaggi a livello privati: 400 sulle Sud-est e 30 su FerGargano, oltre alle complicazioni causate dal passaggio di competenze fra Ufficio speciale a impianti fissi e Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie, che sembra aver bloccato tutto per i prossimi 6 mesi; i rallentamenti, che arrivano anche a registrare maggiorazioni di 10 minuti su ogni tratta, stanno inevitabilmente dirottando la domanda verso i servizi su gomma, con il conseguente sovraffollamento degli utenti nelle tratte e negli orari in cui viaggiano i pendolari; l’integrazione annunciata dei trasporti a favore degli utenti della tratta Barletta-Bari, è stata disattesa e nella stazione di Corato, ad eccezione di un paio di casi, tra l’arrivo dell’autobus e la partenza del treno si attendono mediamente 20 minuti; è inaccettabile che per collegare due capoluoghi di provincia distanti appena 50 chilometri si impieghino circa 90 minuti, pagando, fra l’altro, un biglietto o un abbonamento che non è stato minimamente ridotto –: se non ritenga opportuno farsi promotore, per quanto di competenza, dell’istituzione di un tavolo di concertazione che coinvolga tutti i soggetti interessati, al fine di addivenire ad una soluzione condivisa che tuteli il diritto alla mobilità degli abitanti pugliesi che si servono dei treni nella tratta Barletta-Bari per recarsi regolarmente a scuola o lavoro.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Amore Criminale: e i suoi frutti amari"

Commenti

Scrivi qua il tuo commento

Caratteri rimanenti: 1500


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU