Grazie a telescopio Copernico

Astronomi padovani svelano i segreti del pianeta nano Haumea

Svelati da un team di ricercatori padovano i segreti del corpo celeste: lo studio ne ha rilevato misure, caratteristiche e un anello orbitante

Alfredo Lissoni
Astronomi padovani svelano i segreti del pianeta nano Haumea

Svelati da un team di ricercatori padovano i segreti del pianeta nano Haumea: lo studio ne ha rilevato misure, caratteristiche e un anello orbitante. Nel 2004 due gruppi di ricercatori guidati da Michael Brown e da José Luis Ortiz Moreno hanno scoperto il corpo celeste, classificato come "transnettuniano", ovvero un corpo celeste la cui distanza dal Sole è oltre quella di Nettuno. La notte del 21 gennaio 2017 Haumea, nel corso del suo moto orbitale, ha eclissato una stella di sfondo per un intervallo di pochi minuti. Grazie a questa eclissi, misurata da osservatori situati in diversi luoghi della Terra, si è potuto ricostruire l'esatto profilo del pianeta nano, ricavandone così le dimensioni reali.


L'occultazione è stata osservata contemporaneamente da una rete di dodici osservatori europei, tra cui il telescopio Copernico che si trova nell'Osservatorio Astrofisico di Asiago (Vicenza) che era utilizzato per l'occasione da un team dell'Università di Padova composto da Valentina Granata, Valerio Nascimbeni e Francesco Marzari. "Capire le caratteristiche di questi corpi celesti", spiega Nascimbeni, "ancora avvolti nel mistero, permetterebbe di ricostruire alcuni tasselli della formazione del nostro Sistema Solare. Sia a causa della grande distanza di Haumea dalla Terra, sia per le dimensioni ridotte del pianeta nano, fino a oggi nulla si poteva dire sulle sue caratteristiche fisiche quali la densità, le dimensioni e l'albedo, ovvero la frazione di luce incidente sulla superficie che è riflessa in tutte le direzioni".


Lo studio, pubblicato sulle rivista Nature, grazie al confronto dei dati raccolti, ha portato a una scoperta sensazionale: il corpo celeste ospita un anello denso e sottile, orbitante a circa 2300 km dalla propria superficie ma spesso solo 70 km. Pur essendo ben noti gli anelli attorno ai pianeti giganti del Sistema Solare e, più recentemente, attorno a due asteroidi della categoria dei Centauri, è la prima volta che viene dimostrata l'esistenza di una tale struttura attorno a un oggetto transnettuniano.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Europee, Di Maio: "Sta per arrivare uno tsunami"
"hanno abbandonato chi aveva bisogno di aiuto"

Europee, Di Maio: "Sta per arrivare uno tsunami"

Letta sfotte il Bomba per il libro "Un'altra strada"
non gli è andata giù di esser stato messo alla porta

Letta sfotte il Bomba per il libro "Un'altra strada"

Quanto si muore di Aids in Italia
Hiv e Aids, gli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità

Quanto si muore di Aids in Italia

L'Oms: "Aumentano le malattie mentali nel mondo"
depressione al primo posto. Si abbassa età dei suicidi

L'Oms: "Aumentano le malattie mentali nel mondo"

Da una catastrofe cosmica due pianeti "gemelli diversi"
la prima finora ricostruita in un altro sistema solare

Da una catastrofe cosmica due pianeti "gemelli diversi"

Arriva Spirulina: combatte l'ipertensione
Ricerca Neuromed su molecola di origine naturale

Arriva Spirulina: combatte l'ipertensione

Di bronchiolite si muore. Specie nei Paesi in via di sviluppo
l'allarme al congresso nazionale di Antibioticoterapia

Di bronchiolite si muore. Specie nei Paesi in via di sviluppo


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU