Vergogna di Stato

Altro che buona scuola: tagliati sostegno e trasporto agli studenti con handicap

In provincia di Milano mancano 7 milioni per l'assistenza ai 2300 alunni disabili. La Lega: "Diamo a loro i soldi che vengono usati per i clandestini"

Redazione
Altro che buona scuola: tagliati sostegno e trasporto agli studenti con handicap

Foto ANSA

Nonostante il Presidente del Consiglio tenti in ogni modo di far credere agli italiani di aver compiuto veri e propri miracoli, la realtà che i comuni cittadini si trovano di fronte ogni giorno si dimostra essere ben diversa da quella raccontata dal premier. Alla faccia della "buona scuola", ad esempio, gli studenti disabili e le loro famiglie al rientro in classe dopo le vacanze estive si sono ritrovati la spiacevole sorpresa del taglio da parte delle Province dei servizi di sostegno e trasporto perché il Governo non garantisce più i fondi necessari. Solo nella città metropolitana di Milano, ad esempio, lo Stato ha stanziato appena 3,4 milioni di euro sui 10 milioni che sono necessari per gli oltre 2.300 studenti con handicap.

"È una vergogna", commenta Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e Segretario della Lega Lombarda, "si può essere solidali quando si hanno le possibilità, anche economiche, oltre che materiali e logistiche, ma è vergognoso che un ente locale importante quale la Città Metropolitana di Milano sostenga di non avere le coperture economiche, circa 7 milioni, per garantire i servizi essenziali agli studenti disabili e vada poi a sperperare denaro pubblico, e parliamo di un bando da complessivi 456 mila euro, per mantenere, serviti e riveriti, con telefonini e paghette, centinaia di clandestini, perché di questo parliamo, ben sapendo che alla fine solo il 5% di questi immigrati otterrà lo status di rifugiato mentre tutti gli altri verranno espulsi. Prima devono venire i nostri cittadini, prima devono venire i nostri ragazzi: il Comune di Milano metta su un treno questi immigrati e li rispedisca al mittente, ovvero a Roma al Ministero degli Interni che provvederà a smistarli in altre Regioni dove ne ospitano molti di meno, e si utilizzino le risorse risparmiate per garantire i servizi scolastici agli studenti disabili."

A Como venerdì 9 settembre l'amministrazione provinciale, guidata dalla PD Rita Livio, ha pensato bene di comunicare ai Comuni nei quali hanno sede scuole secondarie che aveva approvato un accordo limitatamente all'assistenza ad personam rivolta ad alunni disabili sensoriali. I genitori quindi, a pochissimi giorni dall'inizio delle lezioni, hanno ricevuto la comunicazione che non sarà garantito il servizio di assistenza per alunni della scuola secondaria di secondo grado con disabilità diverse da quelle sensoriali. Sempre a Como, a un ragazzo autistico è stato tagliato il sostegno. Lo studente, affetto da un grave disturbo neurologico, aveva sempre avuto accanto in passato un educatore. Mentre in passato l'amministrazione provinciale aveva sempre garantito con risorse proprie servizi per gli alunni più fragili delle scuole superiori, ora queste risorse sono sempre in forse e ogni settembre bisogna sperare che le ore di sostegno degli educatori e il servizio di trasporto speciale vengano finanziate.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU