Integrazione impossibile

Fallisce l'operazione "cristiani in moschea": i musulmani non li vogliono

L'idea proposta era quella di aprire le porte dei luoghi di culto ai cristiani, ma i centri islamici e le moschee hanno snobbato in massa l'iniziativa

Redazione
Fallisce l'operazione "cristiani in moschea": i musulmani non li vogliono

La moschea di Roma. Foto ANSA

Foad Aodi, presidente di Co-mai, ovvero le Comunità del mondo arabo in Italia, aveva lanciato l'iniziativa #cristianinmoschea in occasione di due date simboliche: l'anniversario dell'attacco alle Torri Gemelle, e la ricorrenza islamica di Id al-adha, la festa del sacrificio che le famiglie musulmane celebrano sgozzando pecore e montoni. Era stata propagandata come occasione per un gesto di pace tra la comunità musulmana e quella cristiana, ma i centri islamici e le moschee hanno snobbato l'iniziativa.

L'idea era quella di aprire le porte dei luoghi di culto islamico ai cristiani in due fasce orarie: dalle 17 alle 20 di domenica 11 settembre per "lo scambio di un messaggio di pace, a favore del dialogo e della conoscenza", e dalle 9 di lunedì 12 settembre per uno "scambio di auguri" in occasione della festa del sacrificio. La Grande Moschea di Roma ha esplicitamente rifiutato di partecipare a #cristianinmoschea esattamente come il Centro culturale islamico di viale Jenner, la moschea milanese.

La proposta di Aodi era nata come seguito di #musulmaninchiesa, che il 31 luglio scorso aprì agli islamici le porte dei luoghi di culto cattolici, in risposta alla tragedia di Rouen dove un fanatico aveva sgozzato sull'altare padre Jacques Hamel. Ma se il 31 luglio le chiese erano rimaste aperte per davvero, lo stesso non è avvenuto in questo caso. Roma il portavoce della Grande Moschea è intervenuto pubblicamente per spiegare il rifiuto, accusando Foad Aodi di avere lanciato la proposta per farsi pubblicità.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Saviano da del mafioso a Salvini
il naufragio del pensiero

Saviano dà del mafioso a Salvini

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo
soccorsi e portati in un campo profughi a Khoms

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo

Gay pride per i bimbi della materna, esplode la polemica
le facce dei bambini dipinte arcobaleno

Gay pride per i bimbi della materna, esplode la polemica

Che chicca la pubblicità Chicco
Famiglia tradizionale sì, ma con genialità

Che chicca la pubblicità Chicco

Lo scandalo delle spose bambine
L'EUROPA SI MUOVE, L'ITALIA DORME

Lo scandalo delle spose bambine

Fake news, attivista no vax condannata
decreto di condanna da 400 euro

Fake news, attivista no vax condannata


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU