la pacchia è finita

Bolzano stoppa le prestazioni per gli immigrati

Assegno familiare e sussidio casa saranno concessi solo se il richiedente dimostra la volontà di integrarsi

Redazione
Bolzano stoppa le prestazioni per gli immigrati

Foto ANSA

La Provincia autonoma di Bolzano vincolerà le prestazioni sociali supplementari alla volontà di integrazione dei migranti. La giunta provinciale ha deliberato che prestazioni non essenziali, come assegno familiare e sussidio casa saranno concessi solo se il richiedente dimostra la volontà di integrarsi.

L'assessore Achammer ha indicato i criteri: l'apprendimento di almeno una delle due lingue che si parlano in Alto Adige, la frequentazione di corsi di integrazione e il rispetto dell'obbligo scolastico. Come è stato precisato entrambi i genitori dovranno rispettare queste indicazioni.

Come ha spiegato il governatore Arno Kompatscher, vari pareri confermano la legittimità di questo provvedimento sia per quanto riguarda la legislazione italiana sia quella europea. Il nuovo modello di concessione delle prestazioni sarà introdotto progressivamente dal 2019.
   

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Europee, proiezioni Pe: Lega primo partito!
Basate sui sondaggi nazionali

Europee, proiezioni Pe: Lega primo partito!

Clandestini nelle aziende, arrivano le multe
Migranti: multa salata per datori lavoro

Clandestini nelle aziende, arrivano le multe

Basta al buonismo e alla "modica quantità"
Finalmente parole chiare contro l’emergenza droga

Basta al buonismo e alla "modica quantità"

Espulso, prova a fuggire: si fa male e viene arrestato
Infortunatosi anche il militare che lo stava inseguendo

Espulso, prova a fuggire: si fa male e viene arrestato

Padova, "risorsa" nigeriana violenta donna e le strappa un dito
dobbiamo ancora adeguarci al loro "stile di vita"?

Padova, "risorsa" nigeriana violenta donna e le strappa un dito

Bari, il B&B trasformato in bordello. Scattano le manette
Si prostituivano donne italiane e straniere

Bari, il B&B trasformato in bordello. Scattano le manette

Terrorismo, espulso l'amico di Anis Amri, il jihadista della strage di Natale
tunisino radicalizzato rimpatriato grazie a salvini

Terrorismo, espulso l'amico di Anis Amri, il jihadista della strage di Natale


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU