la pacchia è finita

Bolzano stoppa le prestazioni per gli immigrati

Assegno familiare e sussidio casa saranno concessi solo se il richiedente dimostra la volontà di integrarsi

Redazione
Bolzano stoppa le prestazioni per gli immigrati

La Provincia autonoma di Bolzano vincolerà le prestazioni sociali supplementari alla volontà di integrazione dei migranti. La giunta provinciale ha deliberato che prestazioni non essenziali, come assegno familiare e sussidio casa saranno concessi solo se il richiedente dimostra la volontà di integrarsi.

L'assessore Achammer ha indicato i criteri: l'apprendimento di almeno una delle due lingue che si parlano in Alto Adige, la frequentazione di corsi di integrazione e il rispetto dell'obbligo scolastico. Come è stato precisato entrambi i genitori dovranno rispettare queste indicazioni.

Come ha spiegato il governatore Arno Kompatscher, vari pareri confermano la legittimità di questo provvedimento sia per quanto riguarda la legislazione italiana sia quella europea. Il nuovo modello di concessione delle prestazioni sarà introdotto progressivamente dal 2019.
   

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Menoona Safdar, la ragazza residente in provincia di Monza e trattenuta in Pakistan dal 2017 contro la sua volontà, torna in Italia
trattenuta a forza dalla famiglia integralista

La giovane pakistana sequestrata torna in Italia. Grazie alla Lega

Il PD e quella opposizione “da cani”
STATE ATTENTI AI CANI FASCISTI, LA FOLLIA DEM

Il PD e quella opposizione “da cani”

Lodi, scoppia la protesta delle mamme musulmane
contestano le nuove regole per le prestazioni agevolate

Scuola a Lodi, scoppia la protesta delle mamme musulmane

Gira nudo per strada a Milano: "Voglio lasciare l'Italia!"
immigrato dà in escandescenze a niguarda

Gira nudo per strada a Milano: "Voglio lasciare l'Italia!"

Orban: "L'Ue non vuol fermare i clandestini"
la denuncia del presidente magiaro

Orban: "L'Ue non vuol fermare i clandestini"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU