Maxi operazione antidroga

A Palermo, ben 861 kg di hashish sono stati sequestrati dalle Fiamme Gialle

Nell’ambito dell’operazione sono state arrestate in flagranza di reato sei persone di diversa nazionalità e una ingente quantità di denaro. La droga era nascosta in una cella frigorifera

Fabio Cantarella
A Palermo, ben 861 kg di hashish sono stati sequestrati dalle Fiamme gialle

Nell’ambito di un’operazione antidroga gli uomini del nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Palermo hanno sequestrato un carico di 861 kg di hashish e tratto in arresto sei persone.

Gli arrestati sono di nazionalità polacca, spagnola, rumena e italiana. Il carico viaggiava all'interno di un autoarticolato frigo recante targa polacca. Il tir, sottoposto ad approfonditi controlli ha consentito di scoprire, in fondo al vano frigo, nascosti dietro i bancali di frutta, 26 pacchi del peso di 33 kg ciascuno, contenenti hashish confezionato a panetti del valore di mercato di oltre un milione di euro. La perquisizione successivamente effettuata su un'autovettura sopraggiunta sul luogo ha permesso di rinvenire una grossa somma in contanti di cui il detentore non è stato in grado di giustificare la provenienza. Hashish e denaro sono quindi stati sottoposti a sequestro.

La Procura della Repubblica di Palermo, con in testa il procuratore capo Francesco Lo Voi e il sostituto Siro De Flammineis, ha richiesto al gip la convalida dei provvedimenti di arresto in flagranza. Il carico si sospetta fosse destinato alla 'piazza' di Palermo, dove per la verità da anni non si registrava un sequestro così consistente.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

La Boldrini ci taglia Internet
ma la rete non era sinonimo di libertà?

La Boldrini ci taglia Internet

Mafia: Totò Riina è in fin di vita
il capo dei capi in coma

Mafia: Totò Riina è in fin di vita

È morto Totò Riina
Era in coma dopo due interventi chirurgici

È morto Totò Riina

Ostia, Spada in carcere di massima sicurezza
aveva aggredito a testate un giornalista

Ostia, Spada in carcere di massima sicurezza

Il feretro della "belva" Totò Riina è stato sotterrato, nel cimitero di Corleone
il boss dei boss sotto terra

Il feretro di Riina sotterrato a Corleone


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU