tentato omicidio alla casa dei profughi

"Allah è grande. E ti butto dal balcone"

Due persone avrebbero tentato di far cadere dal quarto piano un giovane straniero ospite insieme ad altri dell’appartamento gestito dalla Dimora d’Abramo a Reggio Emilia

Redazione
Inneggiano ad Allah e cercano di buttare un clandestino dal quarto piano

Un uomo è rimasto ferito durante una violenta lite scoppiata venerdì sera a Raggio Emilia, all’interno di un appartamento di via Angelo Zanti, nel quartiere Mirabello. Secondo le testimonianze, si tratterebbe di un giovane straniero ospite insieme ad altri dell’appartamento gestito dalla Dimora d’Abramo. Due persone avrebbero tentato di farlo cadere dal balcone.


Una scena alla quale hanno assistito diverse persone, che hanno urlato agli aggressori di fermarsi e subito dopo chiamato la polizia. I due, scesi in strada, sono scappati in bicicletta, mentre il ragazzo, ferito al volto, ha vagato per alcuni minuti prima di accasciarsi all’angolo tra via Sante Vincenzi e via Matteotti, dove è stato soccorso. In via Zanti insieme agli agenti delle volanti anche i carabinieri.


"Abbiamo sentito delle urla provenire dal balcone dell'appartamento al quarto piano", ha detto un testimone a Reggionline."Abbiamo visto due uomini che cercavano di gettare un altro ragazzo giù dal balcone. Gli abbiamo urlato di fermarsi perché avevamo già chiamato la polizia. A quel punto sono scappati tutti. Abbiamo sentito chiaramente inneggiare ad Allah e ci siamo spaventati. I due aggressori sono scesi in strada e sono scappati in bicicletta dopo aver gettato un sacchetto nel cassonetto dell'immondizia. Quando sono arrivati i profughi abbiamo fatto una riunione straordinaria di condominio: 45 tra proprietari e inquilini, ci siamo sentiti dire di stare tranquilli. Beh, quella persona è viva per miracolo".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

Friburgo: rifugiato afghano stupra e uccide la figlia di un funzionario Ue
la vittima, volontaria di un centro accoglienza

Studentessa uccisa a Friburgo: era la figlia di un funzionario Ue


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU