imbroglioni dell'etereo

Gli psicochirurghi del Brasile, santoni o cialtroni?

Furoreggiano tra i ceti bassi della popolazione; pretendono di curare le malattie più gravi grazie all'aiuto degli spiriti, specie delle anime di medici defunti. I gonzi abboccano e accorrono

Redazione
Gli psicochirurghi del Brasile, santoni o cialtroni?

Un aspetto molto popolare dello spiritismo brasiliano riguarda il fenomeno dei chirurghi medianici. Tipica dei seguaci della religione umbanda, che è un mix di religione e magia bianca, questa pratica pretende di guarire ogni tipo di malattia grazie all’intercessione delle entità di medici trapassati, che hanno scelto un particolare medium; è una balla, ma i disperati abboccano.

Il più celebre chirurgo medianico, dopo la morte del discusso Zé Arigò nel 1971, è diventato Lonrival de Freitas, un guaritore che sostiene di operare guidato dallo spirito “del dottor Nero e della sua équipe di spiriti specializzati in medicina”, in modo del tutto eterodosso per la mentalità europea. Gli psico-chirurghi medianici aprono cuori e cervelli e tagliano pance ai pazienti svegli, senza anestesia. Prima di operare, Lonrival si scola una bottiglia di grappa, poi afferra dei coltellacci da cucina, sporchi, e comincia ad incidere e ad asportare con una precisione che ha dell’incredibile. E, vi dicono, "straordinariamente non solo le ferite dei pazienti non si infettano, ma addirittura molti mali vengono effettivamente curati". “Il merito è tutto degli spiriti”, racconta Lonrival, “che emanano un fluido che anestetizza e sterilizza al tempo stesso. Le mie mani vengono guidate e posso rimuovere il male. Non tocco gli organi vitali, perché gli spiriti mettono come una barriera invisibile che mi impedisce di causare delle lesioni...”.


A Palmelo, città della pace, opera Antonio Oliveira Rios, un muratore che sostiene di venir posseduto dallo spirito del dottor Riccardo, un medico tedesco morto in un lager durante la Seconda Guerra Mondiale. Centinaia di persone si affollano ogni giorno davanti alla sua casa, un’abitazione lunga e bassa e fatiscente, chiamata pomposamente tempio di rigenerazione spirituale, ove il medico taglia e cuce alla meno peggio. “Sono stato operato al cuore”, racconta un anziano, “ed è stata un’operazione semplice che è durata un minuto e mezzo; mi ha aperto il petto con un bisturi ma non ha esposto il cuore, ha solo tagliato la pelle dello sterno. Ora sto molto bene, posso camminare senza stancarmi e direi di essere guarito molto bene”.

“A 23 anni effettuai la mia prima operazione”, racconta Antonio. “Mia madre era stata morsicata da un cane e le era venuto il tetano. Ma dato che era una donna all’antica, si rifiutava di farsi ricoverare in ospedale. Fu così che io entrai in trance e la operai, salvandola. Da allora non ho più smesso. Curo di tutto, dal cancro alle trombosi alle malattie renali e del cuore. E intervengo anche su quei mali della testa, che la medicina ufficiale non sa curare”. Questo è almeno quello che va raccontando lui.

Antonio si infila dei guanti sterili, inietta qualcosa con una siringa, probabilmente un anestetico, poi comincia a scavare brutalmente con i ferri. E -dice - rimuove cisti, polipi e tumori, rivelando comunque, nella sua rozzezza, una certa tecnica, appresa forse in un ospedale. I pazienti, operati e guariti a ritmo industriale, non sentono dolore e vivono l’intervento come una grazia ricevuta.

Ma come si spiegano queste guarigioni? Possibile che le migliaia di clienti dei chirurghi medianici, che solo raramente accettano denaro, siano tutti pazzi votati al suicidio o ipocondriaci facilmente suggestionabili? Indubbiamente la costruzione scenica che circonda la figura del curandero favorisce l’autosuggestione, ma certamente non tutti i mali sono di origine psicosomatica. Il guaio è che in realtà questi curanderos sono molto spesso degli imbroglioni che, sulla falsariga dei guaritori filippini, nascondono nelle mani fratteglie di pollo ed altri scarti animali sanguinolenti, che fingo di estrarre dal corpo di pazienti creduloni. Chi si rivolge loro, smette di curarsi e poi crepa. E di questo la stampa non parla. Ma in un Paese così povero e disperato come il Brasile c'è chi si attacca a tutto, nella speranza di vivere meglio.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Bello figo o brutto sbronzo?
visto da un cattolico

Bello Figo o brutto sbronzo?

Si è dimesso
renzi al colle da mattarella

Si è dimesso. Ora al voto!

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...
come james dean in gioventù bruciata

"Bello Figo"? Rappresenta il sogno degli immigrati...

Uomini e dei. Ma dallo spazio
i misteriosi annunaki

Uomini e dei. Ma dallo spazio

La Madonna appare a S.Bonico?
miracolo a piacenza

La Madonna appare a S.Bonico?

Quando il Santo Volto sanguinò nel Benin
prodigio nella diocesi di cotonou?

Quando il Santo Volto sanguinò nel Benin

Creature misteriose nel Triveneto
x-files di casa nostra

Creature misteriose nel Triveneto

Il grande enigma degli umanoidi volanti
alieni, spiriti o che altro?

Il grande enigma degli umanoidi volanti

Campobasso: riti vudù nelle chiese cristiane
i carabinieri cercano la coppia diabolica

Campobasso: riti vudù nelle chiese cristiane


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU