Giustizia giusta?

"Sono il recordman del taccheggio"

Alessandria: 17 furti ma il giudice lo manda a piede libero. Marocchino habitué dei market, non risparmiava nemmeno i negozi etnici

Redazione
Recordman del taccheggio

Foto ANSA

È il terrore dei negozianti alessandrini: arriva, colpisce e sparisce. Infine arrestato, è stato subito liberato

Marocchino, non incensurato, anzi più che censurato, anzi ben noto alle forze dell'ordine per quella fedina penale lunga un chilometro. Ben diciassette furti nei negozi di Alessandria, un vero e proprio bollettino gi guerra: 28 febbraio, da Tally Weijl, 100 euro di camicie; 9 marzo, 10 paia di pantaloni per un valore di 300 euro; 15 marzo da Terranova, un negozio alla moda per ragazzi al quale sembra particolarmente affezionato (lo ha già "beneficiato" altre 11 volte), danno complessivo di 1400 euro. E poi ancora il 25 marzo da Pimkie: ruba 90 euro di giubbotti da donna; 4 aprile, ancora da Tally Weijl, 7 paia di jeans per 210 euro.


Alla fine, a seguito delle proteste e delle denunzie dei commercianti di via Roma e delle loro commesse, per le quali era diventato un vero e proprio incubo, i carabinieri della compagnia di Alessandria si sono appostati in borghese tra i negozi per riuscire ad acciuffarlo; impresa non facile dato che il nordafricano, furbescamente, posteggiava la bicicletta nei negozi presi di mira e poi si involava rapidamente. A fregarlo è stato il sistema di sicurezza di un supermercato di periferia, il Penny Market, dove un addetto alla vigilanza lo ha notato al "lavoro" e l'ha bloccato tra le barriere automatiche anti-taccheggio. Questa volta la refurtiva consisteva in tre paia di scarpe, per un valore complessivo di 90 euro.


Ma se credete che, una volta arrestato, l'uomo sia finito in galera siete in errore. Anzi, dal carcere non c'è passato proprio. Non ritenendo vi fossero gli estremi per una misura cautelare, il giudice lo ha rimesso immediatamente in libertà. Libero. Di continuare.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU