Politica e mafia

Voto di scambio alle regionali 2015: 50 euro a preferenza, un arrestato in Puglia

Il factotum di un candidato dei Popolari aveva concordato il compenso con il clan Di Cosola. Nell'inchiesta armi e droga: decine di arresti e perquisizioni

Redazione
Voto di scambio alle regionali 2015: 50 euro a voto, un arrestato in Puglia

Foto ANSA

Le elezioni regionali del 2015 in Puglia nel mirino degli investigatori per un presunto voto di scambio, nell'ambito di un'inchiesta dei carabinieri di Bari che hanno chiuso il cerchio intorno al clan dei Di Cosola. Capi ed affiliati sono stati neutralizzati da una complessa indagine che, coordinata dalla locale Direzione distrettuale antimafia, ha consentito di stroncare uno dei più storici e radicati gruppi criminali della città. Le accuse sono di associazione di tipo mafioso, scambio elettorale politico-mafioso e coercizione elettorale in concorso. Tra le persone coinvolte vi è anche il factotum di un candidato. Impegnati i militari del comando provinciale dell'Arma di Bari con 300 uomini per eseguire decine di arresti e una cinquantina di perquisizioni alla ricerca di armi e droga.

Le indagini hanno consentito di documentare come il clan Di Cosola, dopo aver vissuto un difficile periodo dovuto a varie collaborazioni con la Giustizia e diversi provvedimenti cautelari che ne hanno minato la potenza militare, si stesse riorganizzando, stipulando alcune 'comparanze' con tutti gli altri clan della zona, aventi come minimo comune denominatore l'ostilità verso il clan Strisciuglio. Grazie a questa strategia il clan Di Cosola stava continuando ad imperversare in alcuni quartieri cittadini ed in molti Comuni della Provincia, tanto da essere riuscito parzialmente a condizionare le elezioni regionali del maggio del 2015, sostenendo la campagna elettorale, nella sua area d'influenza, di un candidato iscritto nella lista Popolari. Il factotum arrestato, dopo aver partecipato a diverse riunioni con gli appartenenti al sodalizio, aveva concordato la corresponsione di 50 euro a voto.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU