La sinistra prenda appunti

Il tunisino che vota Salvini: "Troppi delinquenti tra gli immigrati. In Italia entra chiunque"

Hamza, residente nel Napoletano: "Salvini è l’unico politico italiano che pensa ai suoi cittadini. Un buon padre di famiglia prima deve pensare ai suoi e poi agli altri. Anche in Tunisia le regole vengono fatte rispettare, in Italia no, qui tutto è permesso"

Redazione
Il tunisino che vota Salvini: "Troppi delinquenti tra gli immigrati. In Italia entra chiunque"

Nato e cresciuto in Tunisia, in Italia dal 1986, residente a Giugliano (Napoli). Salviniano convinto. Heidi Hamza, un lavoro nell’edilizia, è il prototipo dell’immigrato integrato che chiede buonsenso e rispetto delle regole. E dunque, coerentemente, vota Salvini. Da tre anni, come riporta il giornale InterNapoli, è iscritto al movimento del leader leghista. Solo una persona in malafede può intravedere incoerenza in questa scelta.

A dimostrazione che i primi a contestare l’accoglienza indiscriminata sono gli immigrati regolari e integrati, i quali hanno le medesime esigenze degli altri cittadini onesti e perbene di questo Paese, né più né meno. “Salvini è l’unico politico italiano che pensa ai suoi cittadini. Un buon padre di famiglia prima deve pensare ai suoi e poi agli altri. Io sono vicino alle idee di Salvini da almeno 5 anni, sono cittadino italiano, venuto in Italia nel lontano 1986”.

Sull’immigrazione non chiede altro che legalità e sicurezza, esattamente come milioni e milioni di altri cittadini italiani: “Sia chiaro, l’immigrazione regolare, quella fatta da cittadini perbene e rispettosi delle regole del paese che li ospita, è ben accetta. La maggior parte dell'immigrazione oggi è fatta da delinquenti. In Italia pare che tutto sia permesso. Ora sono in Tunisia, ho doppio passaporto, e alla dogana ho dovuto pagare circa 200 dinari (100 euro più o meno) per dei beni personali, e questo è successo anche ad altre persone che erano in viaggio con me. Questo significa che altrove, in altri paesi, le autorità fanno rispettare le regole, anche in dogana. Mentre in Italia può entrare chiunque, compresi individui che incentivano la criminalità”.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Di Maio: "Con Salvini lavoro bene"
governo a impronta lega

Di Maio: "Con Salvini lavoro bene"

Blitz nella Bergamasca nei palazzi dello spaccio
individuati clandestini africani e sudamericani

Blitz nella Bergamasca nei palazzi dello spaccio

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Macron fa dietrofront: ecco le scuse agli italiani
La telefonata chiarificatrice col premier Conte

Macron fa dietrofront: ecco le scuse agli italiani

Megatavolata "dem" per gli immigrati a Milano. Ma la Lega non ci sta
"quando la sinistra si accorgerà dei milanesi?"

Megatavolata "dem" per gli immigrati a Milano. Ma la Lega non ci sta


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU