Operazione dei Carabinieri

Mafia, sette arrestati nel Belice: avevano messo le mani sugli appalti pubblici

Gli arrestati sono ritenuti responsabili di appartenere a Cosa nostra agrigentina e avere collegamenti con i capi mandamento e i boss di Sciacca

Redazione
Mafia, sette arrestati nel Belice: avevano messo le mani sugli appalti pubblici

Operazione dei Carabinieri

I Carabinieri del Comando provinciale di Agrigento hanno eseguito giovedì mattina sette ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti dei vertici e degli affiliati della cosca mafiosa di Menfi. Il blitz, ordinato dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo con il nome in codice "Operazione Opuntia", è stato eseguito da 100 militari, con l'ausilio di unità cinofile e di metal detector per la ricerca di armi.

Gli arrestati sono tutti ritenuti responsabili di appartenere a Cosa nostra agrigentina e di aver perseguito, nella valle del Belice, il controllo di attività economiche e di appalti pubblici. Documentati collegamenti con i capi mandamento e i boss di Sciacca e dintorni. Numerose le perquisizioni.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Evasione fiscale: a Beppe Grillo dieci milioni di euro in nero
Ecco il bunker della 'Ndrangheta. Era il nascondiglio dei latitanti
scoperto nelle campagne di Rosarno, Reggio Calabria

Ecco il bunker della 'Ndrangheta. Era il nascondiglio dei latitanti


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU