Operazione dei Carabinieri

Mafia, sette arrestati nel Belice: avevano messo le mani sugli appalti pubblici

Gli arrestati sono ritenuti responsabili di appartenere a Cosa nostra agrigentina e avere collegamenti con i capi mandamento e i boss di Sciacca

Redazione
Mafia, sette arrestati nel Belice: avevano messo le mani sugli appalti pubblici

Operazione dei Carabinieri

I Carabinieri del Comando provinciale di Agrigento hanno eseguito giovedì mattina sette ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti dei vertici e degli affiliati della cosca mafiosa di Menfi. Il blitz, ordinato dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo con il nome in codice "Operazione Opuntia", è stato eseguito da 100 militari, con l'ausilio di unità cinofile e di metal detector per la ricerca di armi.

Gli arrestati sono tutti ritenuti responsabili di appartenere a Cosa nostra agrigentina e di aver perseguito, nella valle del Belice, il controllo di attività economiche e di appalti pubblici. Documentati collegamenti con i capi mandamento e i boss di Sciacca e dintorni. Numerose le perquisizioni.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Genova, il PD si prende i fischi, Orfini carica a testa bassa
chi ha preso gli applausi, chi le urla "vergogna"

VIDEO / Genova, fischiato il PD. E adesso Orfini carica a testa bassa

Siri smonta il mito della laurea
MEGLIO TORNARE AI MESTIERI

Siri smonta il mito della laurea

Genova, il PD si prende i fischi, Orfini carica a testa bassa
chi ha preso gli applausi, chi le urla "vergogna"

VIDEO / Genova, fischiato il PD. E adesso Orfini carica a testa bassa

"C'è un tirante deformato". Il documento che inchioda i Benetton
l'inchiesta del corriere sul sistema numero nove

"C'è un tirante deformato". Il documento che inchioda i Benetton

E su Facebook compare il "compagno" che denigra i morti di Genova
quando i social danno voce e dignità anche ai pirla

E su Facebook compare il "compagno" che denigra i morti di Genova

Ponte di Genova, si sapeva da tre anni
il governo a guida pd non fece nulla

Ponte di Genova, si sapeva da tre anni


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU