SONO TRE GLI AGENTI FERITI

Trapani, rivolta nell'hotspot: materassi a fuoco e infissi divelti!

I sindacati di polizia: "Se si fosse verificata, la fuga di massa avrebbe potuto rappresentare un problema anche per la sicurezza dei cittadini"

Fabio Cantarella
Trapani, rivolta nell'hotspot: materassi a fuoco e infissi divelti!

L'incendio all'interno del centro di accoglienza

Nell'hotspot di Milo, nel Trapanese, sessanta tunisini hanno tentato la rivolta dal centro di accoglienza che gli ospita. Hanno atteso l'ora di cena e in concomitanza con l'apertura dei cancelli per l'arrivo della ditta che fornisce i pasti, si sono scagliati contro i poliziotti. Durante la rivolta è divampato un incendio: i tunisini hanno dato fuoco ai materassi e agli abiti! Poi hanno spaccato le vetrate e divelto gli infissi, con lanci di vetri e infissi spaccati all'indirizzo della polizia.

Alla fine, tre gli agenti hanno dovuto fare ricorso alle cure mediche, mentre uno dei tunisini ha chiesto di essere accompagnato in ospedale per un malore ma poco dopo è fuggito via.

Netta la presa di posizione dei sindacati dei poliziotti: "Devono essere valutate attentamente le condizioni dell'organico per fronteggiare queste situazioni. Se si fosse verificata, la fuga di massa avrebbe potuto rappresentare un problema anche per la sicurezza dei cittadini".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"
credono di poter fare tutto quello che vogliono...

Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"

Macròn ha rotto i colliòn. Solo un quarto dei francesi lo vuole ancora
Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"
credono di poter fare tutto quello che vogliono...

Milano, indiano molesta ragazzina sul bus: "Ma che, mi arrestate?"

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"
stupro di rimini, l'avvocatessa buonista

"Un africano non sa che in Italia non si può violentare"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU