Buchi nel sistema Schengen

Sul terrorismo, la Baviera bacchetta l'Italia: "Non consente lo scambio dei dati"

Il ministro dell'interno del land tedesco chiede il ripristino dei controlli alle frontiere verso tutti quei paesi membri dell'Ue che non rispettano le regole

Redazione
Sul terrorismo, la Baviera bacchetta l'Italia: "Non rispetta lo scambio dei dati"

Anis Amri. Da abcnews.com

L'Italia fuori da Schengen, se non rispetterà le regole europee sullo scambio dei dati sulla criminalità. La richiesta è arrivata dalla Baviera - in una Germania nella quale è ormai iniziata una lunga campagna elettorale - e ad avanzarla è stato il ministro dell'interno locale, Joachim Herrmann, che ne ha parlato nella riunione del gabinetto del land di martedì. In un documento presentato ai colleghi, il ministro ha proposto un "miglioramento della collaborazione dello scambio dei dati", ricorrendo se necessario anche al "ripristino dei controlli alle frontiere, nei confronti dei paesi membri dell'Ue, che finora non hanno reso possibile l'allineamento dei dati su analisi del Dna, impronte digitali elettroniche, e dati su veicoli elettronici e conduttori di veicoli".

L'Italia è sul banco degli accusati insieme a Grecia, Portogallo e Croazia, ma il nostro paese è finito mercoledì nel titolo di prima pagina della Bild. Interpellati dall'Ansa, al ministero bavarese hanno confermato, ammettendo che questo richiamo dipende anche dal caso di Anis Amri, il terrorista tunisino che ha colpito il mercatino di Natale di Berlino della Chiesa della Memoria il 19 dicembre scorso, provocando la morte di 12 persone e un bilancio di otre 50 feriti. Sullo sfondo la circostanza che i cristiano-sociali bavaresi, temendo una perdita di consensi a favore del partito populista emergente dell'AFD, stiano cercando di frenare l'emorragia di consensi adottando toni forti nel dibattito sulla sicurezza interna e Scontrandosi spesso anche con la cancelliera Merkel, al quale a livello federale sono strettamente collegati nella cosiddetta Unione.

Quando gli si ricorda che l'attentatore di Berlino è riuscito a fuggire dalla Germania ed è stato fermato dalla polizia a Milano, il portavoce di Herrmann, Stefan Frey, replica: "Siamo molto grati alla polizia italiana per il fatto d'aver stoppato l'attentatore; è certamente deplorevole che abbia potuto lasciare il Paese non controllato. Questo però non cambia nulla rispetto al fatto che l'Italia debba adempiere ai suoi doveri giuridici europei, e che debba rendere possibile lo scambio dati automatico su analisi del Dna, impronte digitali, veicoli elettronici e guidatori di veicoli". Già la cancelliera, nei giorni scorsi, aveva rilevato che al terrorista "è stato possibile venire dall'Italia alla Germania", e che ci sono stati "consistenti buchi nel sistema Schengen".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè
Avanti, in Italia ci sono soldi per tutti

Gli immigrati appena sbarcati si pappano anche il bonus bebè

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini
sequestrata e nascosta in uno scantinato

Asti, legata e violentata per 24 ore da due tunisini


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU