"alì morto per colpa dello stato"

Rogo nel capannone: i clandestini assaltano Firenze

Una cinquantina di stranieri, che occupavano abusivamente lo stabilimento ex Aiazzone andato a fuoco a Sesto Fiorentino, hanno bloccato le strade, fatto irruzione a Palazzo Strozzi e cercato di "sfondare" in Prefettura

Redazione
Rogo nel capannone: i clandestini assaltano Firenze

Un gruppo di una cinquantina di stranieri, che occupavano il capannone andato a fuoco a Sesto Fiorentino dove è morto un uomo, ha protestato giovedì mattina davanti alla sede della prefettura a Firenze insieme ad alcuni esponenti del Movimento di lotta per la casa. I manifestanti hanno gridato 'vergogna, vergogna' e hanno esposto alcuni striscioni, tra cui quello con scritto 'Ali morto per colpa dello Stato'. Alcuni si sono quindi distesi a terra per bloccare il traffico. Ci sono stati anche momenti di tensione quando gli stranieri hanno cercato di spingere il portone d'ingresso del palazzo che ospita la Prefettura.

I manifestanti, dopo aver abbandonato la strada dove si trova la prefettura, si sono poi spostati, sempre nel centro di Firenze, in Palazzo Strozzi e hanno tentato di fare irruzione nelle sale che ospitano la mostra dell'artista cinese Ai Weiwei.  I manifestanti hanno poi occupato le scale che portano al primo piano del Palazzo, dove è allestita l'esposizione che è stata chiusa proprio in seguito alla protesta e poi riaperta. 

Intanto, dopo una lunga riunione in prefettura del comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, è stato scelto il palazzetto dello sport di Sesto come sistemazione provvisoria per gli extracomunitari, in tutto un'ottantina, anche in considerazione delle basse temperature. Lo ha riferito, al termine del Cosp, il sindaco di Sesto Fiorentino, Lorenzo Falchi. Il tavolo di confronto non ha ancora elaborato una strategia condivisa per un periodo più lungo. I manifestanti, dopo aver parlato con il sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi, hanno accettato di essere accolti temporaneamente nel palazzetto dello sport e hanno deciso di lasciare Palazzo Strozzi.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita
carpi, Vittima 19enne per bottino da 100 euro

Tunisino lo sfregia al volto per rapinarlo, ragazzo rovinato a vita

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo
soccorsi e portati in un campo profughi a Khoms

La Libia stoppa un barcone con 158 a bordo

Clandestini, chi ci mangia
l'inchiesta shock de la verità

Clandestini, quando si dice risorsa...

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

Immigrati, chi ci campa?
accoglienza e bastonate

Immigrati, chi ci campa?


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU