il nuovo libro del geografo pompeo casati

Montagne visibili da Monza

L'idea originale del volume fotografico è di descrivere i monti come vengono visti dal capoluogo brianzolo. Con immagini mozzafiato

Alfredo Lissoni
aaa

Libri sulle montagne, si sa, ne sono stati scritti...una montagna. Ma quello del geografo Pompeo Casati, monzese appassionato di storia locale e alpinismo, testo vergato a sei mani con l'escursionista Daniele Arienti ed Eugenio Cappelletti, è una novità. Perché l'idea originale del libro è di descrivere i monti come vengono visti da Monza! In soggettiva, insomma. Un cambio di prospettiva che ci mette in condizione, grazie alle fotografie che corredano il testo, di ammirare con un vero e proprio atlante alpino le meravigliose cime che si possono vedere dalla città. E che, come nel caso del Resegone, han fatto sognare ed hanno ispirato poeti e letterati.

L'idea di fondo del dottor Casati è di mostrare un'immagine così come è possibile rimirarla dal centro urbano, per poi andare di persona, sul posto, per un'osservazione più ravvicinata. L'idea? A Pompeo Casati è venuta salendo sulla torre campanaria del duomo di Monza, per fotografare la città.

Ed allora ha deciso di unire, con una sequenza fotografica, ciò che è vicino a ciò che è lontano. Bypassando in questo modo la barriera di case e palazzi che impediscono di godersi appieno le meraviglie paesaggistiche della natura. Che adesso potete rimirare in Montagne visibili da Monza. Seduti comodamente in poltrona, unendo anche voi ciò che è vicino a ciò che è lontano.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

SeaWatch, Salvini: "I nostri porti restano sbarrati"
"La nave ha contattato anche l'Olanda"

SeaWatch, Salvini: "I nostri porti restano sbarrati"

Asilo di Rodengo, la leghista Ceruti porta il caso al Pirellone
all'ufficio del garante per l'infanzia e l'adolescenza

Asilo di Rodengo, la leghista Ceruti porta il caso al Pirellone

Tra i Sassi di Matera le sculture di Salvador Dalì
ricordando il genio del surrealismo

Tra i Sassi di Matera le sculture di Salvador Dalì


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU