No alla caccia alle streghe

Vaccini obbligatori, ricorso del Veneto. Zaia: "Una misura controproducente"

Secondo il governatore "l'obbligatorietà non risolve i problemi di dialogo con le famiglie". Pur senza esserci obbligo, nella regione la copertura è pari al 92,6%

Redazione
Ricorso del Veneto contro i vaccini obbligatori. Zaia: "Misura controproducente"

Foto ANSA

La giunta Zaia, all'unanimità, ha dato martedì mandato formale agli avvocati della Regione di studiare il decreto statale che impone l'obbligo vaccinale per impugnarlo davanti alla Corte Costituzionale. "Noi non siamo contro i vaccini, anzi, ma non approviamo alcuni aspetti di questo decreto che va oltre l'obbligo perché introduce multe, segnalazioni in Prefettura e tutta una serie di altre misure coercitive", ha spiegato il governatore leghista Luca Zaia. La sua è l'unica Regione in Italia in cui non c'è l'obbligo vaccinale dal 2007, ed è la sola dotata di un registro vaccinale digitale che permette di avere dati in tempo reale; ha una copertura vaccinale del 92,6%. Questo dimostra che una chiara informazione in grado di creare una cultura e una consapevolezza dei vaccini può ottenere risultati migliori dell'obbligo. Non solo: il Veneto "ha dimostrato che l'obbligatorietà non risolve i problemi di dialogo con le famiglie, perché al di là dei dati scientifici l'istinto di una mamma rimane l'istinto di una mamma".

Ora molti genitori sono preoccupati e, senza le dovute risposte, un obbligo così invadente rischia di ottenere un effetto contrario. "Le mamme si stanno organizzando per fare dei nidi domiciliari; è l'inizio della fuga, rischiamo la caccia alle streghe", ha spiegato l'assessore alla Sanità Luca Coletto, convinto che l'obbligatorietà possa al limite attivarsi sotto certe soglie, ma non possa in alcun modo essere una valida soluzione. Dodici vaccini sono tanti e "fanno nascere inquietudine tra i cittadini. È un'obbligatorietà estrema che causerà un abbandono maggiore", ha rincarato la dose Zaia. "Da noi il sistema di non obbligatorietà funziona e ci da' dati chiari. I vaccini sono gratuiti come tutte le informazioni" e ciò pone il Veneto più vicino all'Unione europea. "In ogni caso non riusciamo ad adeguarci in tempo, le procedure sono complicatissime e io mi rifiuto di iniziare una guerra con i cittadini", ha concluso quindi il governatore, ribadendo che "il modello veneto dovrebbe essere replicato dallo Stato".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Autostrade per l’Italia asfalta le responsabilità
L'AMOR PATRIO AI TEMPI DEL CASELLO

Autostrade per l’Italia asfalta le responsabilità

La Lega: "Il reddito di cittadinanza? Prima gli italiani"
l'Intervento del deputato Edoardo Ziello

La Lega: "Il reddito di cittadinanza? Prima gli italiani"

Regione Lombardia dichiara guerra alla corruzione. Su input della Lega
nasce l'Organismo Regionale per le Attività di Controllo

Regione Lombardia dichiara guerra alla corruzione. Su input della Lega

Polmonite nella Bassa Bresciana, Ceruti: “Tenere alta la guardia
l'appello del consigliere regionale del carroccio

Polmonite nella Bassa Bresciana, Ceruti: “Tenere alta la guardia


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU