Bloccare gli aumenti di Iva e accise

Def, priorità stop aumenti Iva e nuovo quadro in rispetto impegni Ue 2018-19

Per evitare gli aumenti dell'Iva si potrebbe agire sul deficit portando l'asticella all'1,5% del Pil

Mirko Giaffreda
Def, priorità stop aumenti Iva e nuovo quadro in rispetto impegni Ue 2018-19

Foto ANSA

Bloccare gli aumenti di Iva e accise e proporre "in tempi rapidi" il nuovo quadro di finanza pubblica, nel rispetto degli "impegni europei sui saldi 2018-2019" ma individuando gli "interventi prioritari" in linea con le indicazioni programmatiche del discorso per la fiducia. E' quanto si legge nella bozza della risoluzione di maggioranza sul Def, che sarà in Aula il 19 giugno. Si tratta di una versione 'light', al momento la 'favorita', ma non è ancora del tutto escluso che possa essere integrata con alcune indicazioni programmatiche.

Per evitare gli aumenti dell'Iva si potrebbe agire sul deficit portando l'asticella all'1,5% del Pil rispetto alla previsione attuale dello 0,8%. In teoria una scelta possibile, che garantirebbe comunque una lieve discesa rispetto all'1,6% previsto per il 2018 e che l'Ue ha non a caso già inglobato nelle previsioni di primavera.

Così facendo però, e attenendosi al principio di riduzione dell'indebitamento indicato anche nella risoluzione al Def, non rimarrebbero altri spazi. Da qui la necessità di affrontare la questione in sede europea, probabilmente già nell'Eurogruppo e nell'Ecofin in programma il 21 e il 22 a Lussemburgo. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Garavaglia, nessun condono tombale
l'intervento a Radio Capital

Garavaglia: "Nessun condono tombale"

Dal primo luglio stop busta paga in contanti
Scatta obbligo tracciabilità, non vale per colf e baby sitter

Dal primo luglio stop busta paga in contanti

Dai condoni quasi 132 miliardi in 45 anni
incasso maggiore dalla sanatoria 2003: 34,1 miliardi

Dai condoni quasi 132 miliardi in 45 anni


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU