Allarme di Bankitalia

Nuovo record del debito pubblico, a marzo toccati i 2.228,7 miliardi

L'aumento è di 14 miliardi rispetto a febbraio, il picco precedente nel maggio del 2015 con 2.219 miliardi

Alessio Colzani
Nuovo record del debito pubblico, a marzo toccati i 2.228,7 miliardi

La sede della Banca d'Italia, in via Nazionale a Roma. Foto ANSA

Nuova impennata del debito pubblico italiano a marzo. Secondo i dati contenuti nel Supplemento "Finanza pubblica, fabbisogno e debito" del Bollettino Statistico della Banca d'Italia, il debito delle amministrazioni pubbliche a marzo è salito di 14 miliardi a 2.228,7 miliardi, toccando un nuovo massimo storico. Il record precedente risaliva al maggio del 2015 con i suoi 2.219,6 miliardi. L'indebitamento dell'amministrazione centrale è cresciuto di 13,9 miliardi, mentre quello degli Enti locali e di quelli di previdenza è rimasto complessivamente stabile. Quanto alle entrate tributarie registrate a marzo, esse sono state pari a 27,8 miliardi, stabili rispetto allo stesso mese del 2015, portando a 89,6 miliardi quelle del primo trimestre, in rialzo di 3,9 miliardi su base annua (+4,6%). Al netto, però, della disomogeneità delle scadenze fiscali, rileva Bankitalia, la crescita del gettito fiscale sarebbe più modesta.

Il nuovo record del debito pubblico non è riconducibile a marzo all'aumento della liquidità recuperata dal Tesoro sui mercati, che al contrario diminuisce di quasi 5 miliardi, quanto all'elevato fabbisogno mensile, il che segnala qualche preoccupazione sul trend della montagna debitoria, considerando che le scorte di liquidità restano inferiori a quelle di un anno fa, probabilmente in conseguenza dei livelli abnormi toccati nel 2015, per effetto del crollo dei rendimenti dei titoli di stato con il varo del "quantitative easing" della BCE. Nei primi tre mesi dell'anno, quindi, il debito è cresciuto di 58,8 miliardi (+50 miliardi nel primo trimestre del 2015), anche se al netto dell'aumento delle scorte di liquidità sarebbe salito di 24,5 miliardi (+17,4% al marzo 2015).

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il parroco sull’immigrazione: “guardiamo prima le persone che abbiamo accanto”!
Don Donato Piacentini: “lettera aperta di un parrocchiano”

Il parroco sull’immigrazione: “Guardiamo prima le persone che abbiamo accanto”!

Sovranisti spagnoli: pronti a denunciare Open Arms
Immigrazione: la presa di posizione in favore dell’Italia di Santiago Abascal

Sovranisti spagnoli: pronti a denunciare Open Arms

Sono casalinga: contribuisco al PIL?
Il valore economico del “lavoro” familiare di cura, educativo e di produzione

Sono casalinga: contribuisco al PIL?


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU