padre violento

Confessa l’omicidio del figlio al cimitero. Incastrato dalle microspie nascoste sulla tomba

Lo aveva ucciso e bruciato, simulando un incidente. Era il 9 gennaio del 2012. Ora l'imprenditore riesino è stato condannato al carcere a vita

Marco Dozio
Confessa l’omicidio del figlio al cimitero. Incastrato dalle microspie nascoste sulla tomba

Ha raccontato di aver ammazzato lui quel figlio che fingeva di piangere. Lo ha fatto in uno sfogo-confessione catturato dalle microspie nascoste sulla tomba di Piero, figlio dell’imprenditore Stefano Di Francesco, 66 anni, ora condannato all’ergastolo dalla corte di Assise di Caltanissetta. La svolta è arrivata con l’intercettazione ambientali che ha messo gli inquirenti sulla pista giusta.


Piero Di Francesco, secondo l’accusa, fu ucciso dal padre il 9 gennaio 2012 per ragioni da ricercare nei contrasti sulla gestione dell’azienda di famiglia. Per la Procura nissena Di Francesco colpì il figlio alla testa con un oggetto contundente dopodichè, pensando fosse morto, lo caricò su un’auto aziendale alla quale diede fuoco. Per confondere le acque non esitò a simulare un tentativo di soccorso gettando della terra sull’auto in fiamme, con un escavatore, per far credere appunto di essersi impegnato a spegnere l’incendio. La lite degenerata in omicidio sarebbe avvenuta nei pressi dell’azienda di famiglia, situata nella campagna di Riesi

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Kurz: "Siamo di fronte ad una catastrofe migratoria"
Le parole del Cancelliere austriaco

Kurz: "Siamo di fronte ad una catastrofe migratoria"

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Odiatori. Nascono in Italia le nuove professioni
e meno male che son buonisti...

Odiatori. Nascono in Italia le nuove professioni

Con droga e pistola, arrestato a Bari
beccato dalla polizia durante una perquisizione

Con droga e pistola, arrestato a Bari

Trovata Santa Barbara a Reggio Emilia, tre in manette
scoperte le armi del clan dei calabresi

Trovata Santa Barbara a Reggio Emilia, tre in manette

Ricatto a luci rosse, arrestato 68enne a Cagliari
Bloccato dalla Polizia a Quartu dopo denuncia vittima

Ricatto a luci rosse, arrestato 68enne a Cagliari


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU