appello della comunità internazionale

Sudan, sposa-bambina rischia la decapitazione: ha ucciso il marito (imposto) che la stuprava

"È stata violentata dal marito con l'aiuto dei suoi familiari, chiamati a verificare che da quel momento fossero sposati anche di fatto"

Redazione
Sudan, sposa-bambina rischia la decapitazione: ha ucciso il marito (imposto) che la stuprava

Condannata a morte per avere ucciso il marito che l'aveva stuprata. Accade nel Sudan islamico, ove fra qualche giorno, se non interverrà efficacemente la comunità internazionale per chiedere la grazia al presidente, verrà "giustiziata" Noura Hussein, 19 anni, promessa sposa all'età di 13 anni.

Nel 2012 Noura era stata data in sposa, appena tredicenne, con il solo rito religioso. Grazie all'aiuto di una zia era riuscita ad evitare che venisse consumato. Due anni dopo, costretta dalla famiglia, la ragazzina si sposava nuovamente, questa volta legalmente. Col marito impaziente di sfogare i suoi istinti sessuali.


"È stata violentata dal marito con l'aiuto dei suoi familiari, chiamati a verificare che da quel momento fossero sposati anche di fatto", riporta l'associazione Italians for Darfur, che ha raccontato al mondo la vicenda della sposa-bambina. E quando il marito è tornato per stuprarla nuovamente, lei si è difesa, pugnalandolo. Un crimine che in un Paese islamico si paga con la morte, per decapitazione. A consegnarla alla polizia la sua stessa famiglia. #justiceforNoura è l'hashtag scelto per muovere la comunità social ed evitare, forse, l'uccisione.  


LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Vos Thalassa, fermati i due facinorosi
salvati, han ringraziato a pugni

Vos Thalassa, fermati i due facinorosi

Taglio dei vitalizi, per Ilona sono cazzi
la ex pornostar annuncia ricorso

Taglio dei vitalizi, per Ilona sono cazzi

In 4000 a Ventimiglia per il passaporto Ue. Agli immigrati
buonisti alla riscossa. accampati al cimitero

In 4.000 a Ventimiglia per il passaporto Ue. Agli immigrati

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron
finanziamenti occulti al candidato presidente

Ora è ufficiale: c'è George Soros dietro Macron

Eritrea-Etiopia, una pace che ci piace!
Dopo la Libia occorre ridare attenzione al Corno d'Africa

Eritrea-Etiopia, una pace che ci piace!


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU