il giornale scrisse: "bastardi islamici"

Belpietro, musulmani in Tribunale per il titolo di Libero

Comunità islamiche e semplici cittadini parti civili nel processo contro l'ex direttore del quotidiano milanese. L'accusa è di istigazione all'odio religioso

Redazione
Belpietro, musulmani in Tribunale per il titolo di Libero

Foto ANSA

Una donna velata "cittadina italiana", il Coordinamento Associazioni Islamiche di Milano e Monza, rappresentanti della comunità islamica di Bologna e altri musulmani, anche come "singoli cittadini", si sono presentati in aula stamani a Milano o hanno dato mandato ai loro legali per costituirsi come parti civili nel processo milanese a carico di Maurizio Belpietro, imputato per "offese a una confessione religiosa mediante vilipendio di persone", aggravate dalla finalita' di odio razziale, per il titolo di Libero del 13 novembre 2015, dopo la strage dal teatro Bataclan di Parigi, "Bastardi islamici".

"Il titolo ci offende e ci disgusta e incita all'odio religioso", ha spiegato Omar Jibril, presidente del Caim, al termine dell'udienza rinviata al prossimo 15 maggio per la discussione delle parti sull'ammissione o meno delle parti civili, rappresentate tra gli altri dagli avvocati Andrea Cattaneo e Domenico Tambasco. Belpietro ora è direttore del  quotidiano La Verità.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Esclusivo / Salvini in Israele. Navon: "Populisti? Sì grazie"
dal nostro corrispondente max ferrari

Esclusivo / Israele accoglie Salvini

Immigrati, nel Trevigiano ennesimo prete anti-Salvini
ma la chiesa si occupa di anime o di far politica?

Immigrati, nel Trevigiano ennesimo prete anti-Salvini

"I militari non possono non essere sovranisti"
Il Generale Marco Bertolini striglia la politica

"I militari non possono non essere sovranisti"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU