Rimandati a casa perché non in regola

Vaccini, in Sardegna respinti decine alunni

Bambini dai tre ai sei anni sono stati rimandati a casa dal dirigente scolastico perché privi delle autorizzazioni Asl sui vaccini

Redazione
Vaccini, in Sardegna respinti decine alunni

Foto ANSA

Alcune decine di alunni della scuola dell'Infanzia, bambini dai tre ai sei anni, sono stati rimandati a casa dal dirigente scolastico perché privi delle autorizzazioni Asl sui vaccini. Il dato arriva dal direttore scolastico provinciale di Cagliari Luca Cancelliere relativamente al sud Sardegna, città metropolitana, Sulcis Iglesiente e Medio Campidano.

"Impossibile quantificare esattamente il numero - spiega all'ANSA - ma le segnalazioni che ci giungono dai dirigenti scolastici sono tante. D'altra parte non possono fare a meno di sottrarsi: lo prescrive la legge. Noi abbiamo sollecitato anche le Asl a rilasciare queste autorizzazioni".

Una circolare era stata emanata lo scorso 19 gennaio proprio in seguito alle lamentele dei genitori che segnalavano disguidi. Solo a Elmas, Comune all'ingresso di Cagliari, i bambini senza autorizzazione sino ai giorni scorsi erano quaranta. "Ma ora sono passati a sedici - precisa all'ANSA il sindaco Antonio Ena -. Personalmente condivido in toto la legge. È a tutela di tutti e va rispettata anche quando non è gradita".

E dunque, rimandati a casa perché arrivati a scuola con la sola copia del libretto delle vaccinazioni sostenute. Secondo quanto si è appreso, infatti, è quanto avvenuto in Sardegna dove diversi genitori si sono presentati a scuola con la fotocopia del libretto sanitario che attesta le effettuate vaccinazioni. In alcuni casi i presidi hanno accettato ma molti altri hanno applicato la normativa alla lettera: serve l'autorizzazione della Asl non è sufficiente il libretto, quindi gli alunni sono stati rimandati a casa. Mamme e papà non si sarebbero rivolti direttamente alle aziende sanitarie spaventati dalle file e dalle possibili perdite di tempo.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini
Non hanno digerito lo stop all'invasione clandestina

Amnesty International schiuma di rabbia: l'attacco a Salvini

Esclusivo / Salvini in Israele. Navon: "Populisti? Sì grazie"
dal nostro corrispondente max ferrari

Esclusivo / Israele accoglie Salvini

Immigrati, nel Trevigiano ennesimo prete anti-Salvini
ma la chiesa si occupa di anime o di far politica?

Immigrati, nel Trevigiano ennesimo prete anti-Salvini

Esclusivo / Salvini-Israele, amore reciproco
il reportage da gerusalemme del nostro max ferrari

Esclusivo / Salvini-Israele, amore reciproco

L'Italia del volontariato
“C’è posto per te”

L'Italia del volontariato

Padova: la sinistra s’improvvisa in difesa della “Cristianità”
“Messaggero di Sant'Antonio” a rischio chiusura

Padova: la sinistra s’improvvisa in difesa della “Cristianità”

Il Papa: "Troppi gay dentro la Chiesa"
"l'omosessualità del clero mi preoccupa"

Il Papa: "Troppi gay dentro la Chiesa"

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"
la "teologia sbagliata" di bergoglio

Papa Francesco: "L'inferno non esiste"


MC S.R.L.
sede legale: viale Vittorio Emanuele II, 23 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU