itinerari misteriosi d'italia

Arona, la porta del "piccolo popolo"

"nella rocca di Arona si apre improvvisamente un passaggio che lascia intravedere uno stretto e tortuoso sentiero. Esso conduce al regno delle fate"

Redazione
Arona, la porta del "piccolo popolo"

La rupe incantata di Arona si trova esattamente alle spalle della città, girando attorno al lago, appena fuori dal paese. E' là che decine di persone giurano di avere avvertito presenze eteree girare come impazzite attorno ad un vecchio monumento. Si tratta delle fate, vi dicono, che cercano l'ingresso al proprio regno incantato, nell'altra dimensione. Nessun umano può accedervi e solo qualche sensitivo particolarmente dotato riesce occasionalmente ad intravedere la porta delle fate. Dove essa sia con precisione, non si sa. E del resto, non vi è alcun modo per entrarvi, a meno di non avere la fortuna di passarvi in un preciso momento dell'anno, ogni cento anni.


"Ogni secolo", ha scritto lo studioso di folklore Dario Spada nel volume Il piccolo popolo (Armenia), "nella rocca di Arona si apre improvvisamente un passaggio che lascia intravedere uno stretto e tortuoso sentiero. Esso conduce al regno delle fate. Il comune mortale che ha l'ardire di entrare nella montagna e di percorrere il misterioso passaggio si trova improvvisamente in un vasto salone coperto da drappi e tappeti e pieno di oggetti magnifici e preziosi. Nel centro della vasta scala, su un tavolo di legno massiccio, vi sono un campanello d'oro, un barile pieno di monete, una bara nella quale giace, addormentata profondamente, una splendida fanciulla. Al mortale  concesso di scegliere un oggetto. Se prenderà il campanello potrà essere sicuro di avere bestiame bello e vigoroso, se sceglierà il barile otterrà facile ricchezza. Ma se sceglierà di svegliare con un bacio delicato la fata addormentata, questa diverrà immediatamente sua moglie".


"Pare che l'ultima persona a cui fu concessa tale scelta", prosegue Spada, "sia stato un pastore del luogo entrato per puro caso nel cunicolo sotterraneo. Costui, dopo una lunga e sofferta decisione, optò per il campanello d'oro, con la segreta speranza di arricchire in breve tempo. L'incantesimo funzionò e in pochi mesi i suoi animali divennero talmente belli che veniva gente da tutta la provincia, ad ammirarli. Dopo un anno però le bestie cominciarono inspiegabilmente a deperire una dopo l'altra, e in breve morirono tutte. Ma questa disgrazia non preoccupava minimamente il giovane allevatore che, giorno e notte, gironzolava per le colline con l'immagine della bellissima fata addormentata negli occhi. Inutilmente parenti ed amici cercarono di distrarlo da quell'incantamento; dopo un anno il pastore si spense ucciso dal mal d'amore".

"Non sappiamo", conclude Spada, "quando scadranno gli altri cento anni, tuttavia  bene mettere in guardia gli eventuali mortali che avessero l'opportunità di entrare nella montagna fatata. Evidentemente per le fate l'amore vince sempre, su tutto". Fin qui, la leggenda. Ma vi fu chi, come la medium Ercolina Saccani che per inciso si diceva in comunicazione anche con gli extraterrestri, era pronta a giurare che attorno ad Arona vi fossero effettivamente delle invisibili presenze che cercavano un contatto disperato con gli uomini. A dimostrazione della propria fede cieca ed incrollabile, la signora Saccani organizzava, negli anni Settanta, dei rendez-vous di massa, aspettando l'arrivo degli esseri invisibili.


E sebbene questi incontri, ai quali partecipavano numerosi credenti, venissero regolarmente disertati dalle entità, qualche giorno dopo vi era sempre qualcuno che, sopra il lago di Arona, era pronto a giurare di aver visto dei globi di fuoco entrare e uscire dalle acque o sorvolare la scalinata e la fontana dietro la rupe. Erano forse le fate che uscivano dal proprio nascondiglio?

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Padellaro minaccia Salvini
il giornalista aizza via twitter, grimoldi risponde

Padellaro minaccia Salvini: "Fermatelo ad ogni costo!"

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo
quasi staccarono un braccio a un controllore

Italia accogliona: il capo della pandilla di Milano chiede asilo

Travaglio condannato per diffamazione
per un articolo sulle intercettazioni

Travaglio condannato per diffamazione

I maghi sono tra noi. E fanno danno
non son tutti harry potter

I maghi sono tra noi. E fanno danno

La Madonna appare a S.Bonico?
miracolo a piacenza

La Madonna appare a S.Bonico?

La Madonna appare in Siria
la profezia della guerra

La Madonna appare in Siria


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: MARCO DOZIO
CONDIRETTORE: alessandro morelli

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU