Sospeso dal servizio

Un forestale in congedo retribuito faceva l'attore di film porno negli Stati Uniti

Si è difeso affermando di essere stato attirato in una trappola e che le scene hot sarebbero state girate a sua insaputa, ma il giudice non gli ha creduto

Redazione
Un forestale era in congedo retribuito ma girava film porno negli Stati Uniti

Foto ANSA

Aveva ottenuto un periodo di congedo retribuito dal servizio nel Corpo forestale dello Stato per "gravi motivi familiari" ma S.V., 43enne agente dei berretti verdi, è ora indagato per truffa aggravata. In almeno 36 giorni sui 268 che gli erano stati concessi per assistere un parente malato, si era infatti allontanato dalla Basilicata così tanto da essere arrivato fin negli Stati Uniti, per la precisione a Miami in Florida, e non per assistere un parente malato ma a quanto pare per coltivare il suo hobby, quello di fare il pornoattore, come dimostrerebbero alcuni video.

Nel mese di giugno il forestale, ora sospeso dal servizio, aveva presentato denuncia contro ignoti a causa della diffusione tramite WhatsApp del trailer di un film, che lo vedeva protagonista e che sarebbe ancora in vendita sul sito di una pornostar americana. Il gip di Potenza, Amerigo Palma, sospetta che quelle scene piccanti siano state girate "dal 23 luglio al 10 agosto 2015", cioè proprio nel periodo in cui l'uomo si trovava in congedo retribuito. Agli agenti della polizia postale il forestale ha detto di essere un habitué della capitale della Florida e di essere stato adescato da due signore nella piscina di un albergo, senza rendersi conto che si trattava di una produzione hardcore.

Il gip non ha ritenuto credibile la giustificazione, ritenendo anzi il fatto che il forestale si sia allontanato dal parente, che avrebbe dovuto accudire, aggravato dall'"evidente violazione dell'espresso divieto di svolgere, in concomitanza del congedo, qualsiasi altra attività lavorativa". Dal momento che "le circostante di tempo e di luogo, gli impegni economici sostenuti dall'indagato, il profilo professionale dell'attrice protagonista, la pubblicazione e pubblicizzazione online, fanno evidentemente ritenere che l'attività sia stata regolarmente retribuita" è scattata la sospensione dal servizio per 3 mesi, oltre al giudizio disciplinare.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Matite indelebili, a Rivarolo parte la denuncia
Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc
la "piazza " invasa dai datteri di hashish

Torino, arriva la superdroga. Si chiama Thc


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU