Avvertimento a non tirare troppo la corda

I poteri forti consentiranno a Trump di governare, o farà la fine di Kennedy?

A forze più o meno occulte è andato di traverso il verdetto delle urne: potrebbero impedire che i grandi elettori confermino la volontà popolare

Redazione
I poteri forti consentiranno a Trump di governare, o farà la fine di Kennedy?

Trump allontanto dalla sicurezza durante un comizio in Nevada. Da nypost.com

Ora che la vittoria di Donald Trump inizia ad essere somatizzata, adesso che è appurato che il sole sorge ancora e che i mercati non hanno subito alcuna conseguenza negativa, tra i giornalisti inizia a serpeggiare il timore che il nuovo presidente americano, che si scontra apertamente con i poteri forti e risulta scomodo all'establishment, potrebbe diventare il bersaglio di alcuni di quelli ai quali la sua elezione ha rotto le uova nel paniere, come lo furono in passato alcuni suoi predecessori, a partire da John Fitzgerald Kennedy.

Lo stesso Ronald Reagan, il presidente la cui parabola ascendente ricorda a molti quella di The Donald, fu ferito in un attentato. A George Bush tirarono addirittura una granata che fortunatamente non esplose. In tutta la storia degli Stati Uniti sono stati assassinati quattro presidenti mentre erano in carica e non va dimenticato che nello scorso giugno, a Las Vegas, fu arrestato un 20enne inglese, Michael Steven Sandford, che aveva progettato un piano molto preciso per far fuori Trump, come è stato da lui stesso ammesso a settembre.

50 esperti di alto livello della sicurezza nazionale, tra i quali uomini di apparato di spicco quali Tom Ridge e Michael Chertoff, ex segretari dell'Interno, e da ex direttori dell'intelligence, come John Negroponte, hanno firmato una lettera aperta pubblicata dal New York Times mettendo nero su bianco che "Trump sarebbe un presidente pericoloso, che metterebbe a rischio la sicurezza e il benessere nazionale del nostro paese". Più che un accusa, la lettera sembra un avvertimento, una messa in guardia a non tirare troppo la corda.

Ci sono forze più o meno occulte alle quali è andato di traverso il risultato delle presidenziali, e magari senza arrivare all'attentato potrebbero operare addirittura per impedire che a dicembre i grandi elettori investano Trump del mandato: sarebbe sufficiente convincerne 50 a non votarlo, magari sollevando nel frattempo qualche scandalo ad hoc, qualche inchiesta, mettendo in moto la ben rodata macchina del fango. Magari non succederà nulla, ma quando queste voci iniziano a girare significa che qualcosa si sta muovendo.

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Barcellona, l'amica di Driss: "Mi chiese di convertirmi all'Islam"
Parla l'italiana che ebbe con lui una relazione

Barcellona, l'amica di Driss: "Mi chiese di convertirmi all'Islam"


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU