l'accorato appello della buonista

Accoglie 20 profughi, le sfasciano la casa

A Massa, in Toscana, una signora ha affidato tre suoi appartamenti ed un suo ufficio ad una società che si occupa di accoglienza agli immigrati: ora, però, gli stranieri le stanno devastando gli immobili

Francesco Vozza
Accoglie in casa 20 profughi e finisce malissimo: "Stanno distruggendo tutto"

Dalla Toscana arriva una storia di "buonismo" finita malissimo: una signora ha deciso di affittare tre suoi appartamenti ed un suo ufficio, ubicati a Filanda di Aulla (Massa), ad una società che si occupa di accoglienza agli immigrati, ma quest'ultimi, una volta insediatisi, le stanno devastando tutti gli immobili. La società in questione aveva promesso ad Adriana Armanda Spediacci che le abitazioni sarebbero state assegnate a 4 o 5 migranti, tutti in fuga dalla guerra. Peccato, però, che le cose siano andate molto diversamente, come racconta la figlia della proprietaria delle case, Ketty Giampietri:"Ci avevano assicurato un massimo di 10 persone in tre appartamenti invece hanno tirato su un muro, sistemato letti anche nel sottotetto, tanto che abbiamo sollecitato due sopralluoghi, per verificare eventuali abusi edilizi, che infatti sono stati riscontarti. I contatori erano quattro e sono stati unificati: nei nostri appartamenti vivono 21 persone, ma non era questo l’accordo.".

Ma il problema non è costituito solo dal numero dei profughi ospitati, bensì soprattutto da quello che questi stranieri stanno combinando: "Non fanno la raccolta differenziata e ammassano la spazzatura, la buttano anche dal balcone – racconta ancora la donna – uscivano di casa seminudi e non c’era il minimo controllo, così come non c’è neppure adesso. L’associazione cui ci siamo rivolti a nostro avviso non sta adempiendo ai compiti previsti nella convezione. Sono stata nell’appartamento e ho visto un impianto elettrico non a norma e letti dappertutto.". E se i legittimi proprietari sono infuriati per tutta questa situazione, chi, invece, abita effettivamente accanto agli immigrati è già arrivato all'esasperazione, tant'è che in molti hanno deciso di trasferirsi. 

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU