Renzi, stai sereno...

I 50mila presenti in piazza a Firenze incoronano Salvini candidato premier

Il leghista sul palco con Giovanni Toti e Giorgia Meloni: "Ora è il tempo della forza, del coraggio e del futuro; se voi ci siete io ci sono e andiamo a vincere!"

Redazione
I 50mila presenti in piazza a Firenze incoronano Salvini come candidato premier

Matteo Salvini e la folla in Piazza Santa Croce a Firenze

Piazza Santa Croce affollatissima sabato per la manifestazione della Lega a Firenze, alla quale hanno preso parte esponenti politici e sindaci schierati per il NO al referendum costituzionale del 4 dicembre. Le presenze sono state stimate in circa 50mila persone, la maggior parte di loro proprio per la notevole affluenza non sono nemmeno riuscite ad entrare nella piazza ma si sono dovute fermare nelle vie adiacenti, anch'esse gremite di una folla inneggiante a Matteo Salvini come candidato premier della coalizione alternativa a quella renziana.

"Dopo la Brexit e Trump - ha affermato Salvini dal palco - non è più tempo di avere paura. Oggi da Firenze si parte per andare a vincere. Io non ho paura di nulla e di nessuno e io la faccia ce la metto". Il leader leghista è stato di fatto investito a Santa Croce della leadership dell'unico progetto serio che sta nascendo a destra, spinto dal vento del populismo che soffia sempre più forte, in particolare dopo la Brexit e il voto americano. Presenti sul palco insieme a Salvini anche Giorgia Meloni e Giovanni Toti.

"Se oggi Gianfranco Miglio fosse in questa piazza, sarebbe il primo - ha detto Salvini - a chiedervi di votare NO a questa riforma centralista. Questo NO anticipa un sì ad un'altra riforma, che manderà in soffitta il centralismo a favore del federalismo. Dobbiamo guardare avanti, e coinvolgere energie nuove. Lo Stato la smetta di spendere i soldi per gli immigrati e li spenda invece per la nostra gente. Con oggi si parte, io la faccia ce la metto e non ho paura di niente e di nessuno. Ora è il tempo della forza, del coraggio e del futuro; se voi ci siete io ci sono e andiamo a vincere!

Salvini avverte: "Chi non c'è fa la sua scelta" e detta le condizioni a chi vuole seguirlo. Niente proporzionale che servirebbe solo ad "inciuciare meglio" e subito le elezioni: "Se vince il NO si va a votare, se vince il NO scelgono i cittadini, non Mattarella". Il segretario ha infine ringraziato i presenti: "Una sola parola: grazie! Quanti eravamo? Dicono 50.000, uno spettacolo. Una folla orgogliosa, educata e determinata, che ha pagato di tasca sua pullman e treni, che ha lasciato Firenze bella e pulita come l'ha trovata. Renzi, stai sereno, stiamo arrivando! Io voto NO".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più
i nostri anziani trattati come parassiti

Il rammarico di Padoan: gli italiani non crepano più

Non solo via mare: drone svela l'esodo biblico attraverso la Slovenia
Sicilia, Musumeci al 42%. La Sinistra si mangia le mani
il candidato di centrodestra vola nei sondaggi

Sicilia, Musumeci al 42%. La Sinistra si mangia le mani


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU