sinistra allo sbando

PD, Pisapia lancia l'allarme: "Restiamo uniti"

"Non ci può essere alcun cammino per chi pensa che nel nuovo centrosinistra ci possa essere spazio per un nuovo o un vecchio centrodestra"

Redazione
PD, Pisapia lancia l'allarme: "Restiamo uniti"

Foto ANSA

"Non vogliamo un'altra Sicilia, non possiamo non fare di tutto per unire, nella discontinuità, per unire il centrosinistra. Qualcuno dice che è missione impossibile? No, sino all'ultimo giorno, dobbiamo provare", ha detto domenica il leader di Campo Progressista, Giuliano Pisapia, aprendo i lavori di "Diversa, una proposta per l'Italia"."Non basta distruggere, bisogna costruire: non è tattica", ha aggiunto, "è buona politica".


La Sinistra è allo sbando, con tanto di fronda interna anti-Renzi, e l'ex sindaco di Milano se ne rende conto. I mal di pancia dopo la solenne batosta in Sicilia stanno cominciando a farsi sentire. "Grazie per essere qui, in tanti, per parlare di politica, del Paese, del suo futuro, per vedere cosa si può fare", ha detto ancora Pisapia. Quindi cita Danilo Dolci, il Gandhi siciliano che voleva "tradurre utopia in progetto". "Lui", ha aggiunto, "può essere uno dei nostri punti di riferimento. Dare speranza, credere nell'unità e nella discontinuità". 

"Lo dico al Pd, l'idea dell'autosufficienza è un suicidio politico: non possiamo lasciare il Paese alla destra", ha aggiunto il leader di Campo Progressista. "Mettersi in gioco è un atto di resistenza, una cosa molto bella. Per questo Campo progressista continua a pensare al suo percorso. Saremo gli ultimi a cedere su unità e discontinuità".

Pisapia, quindi, ha invitato il Pd a smettere di guardare a destra e a centrodestra, ma di rivolgersi a sinistra. "Non ci può essere alcun cammino", è la sua tesi, "per chi pensa che nel nuovo centrosinistra ci possa essere spazio per un nuovo o un vecchio centrodestra".

LIBERA LA BESTIA CHE C'È IN TE!

Contribuisci anche tu alla sezione LIVE NEWS, inviandoci un video, una foto o un articolo!

partecipa inviandoci i tuoi:

Il feretro della "belva" Totò Riina è stato sotterrato, nel cimitero di Corleone
il boss dei boss sotto terra

Il feretro di Riina sotterrato a Corleone

La Boldrini ci taglia Internet
ma la rete non era sinonimo di libertà?

La Boldrini ci taglia Internet


MC S.R.L.
sede legale: via angelo maj, 24 - 24121 Bergamo
C.f./P.IVA: 04061980167 - R.E.A.: BG-431792
Email: INFO@ILPOPULISTA.IT

direttore: alessandro morelli
condirettore: matteo salvini

ILPOPULISTA.IT È UNA TESTATA TELEMATICA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI MILANO, N. 121 DEL 27/04/2015

per i tuoi annunci: PUBBLICITA@MC-SRL.EU